Progetto – Il nuovo Porto di Montenegro

di Livia Sartori

clip_image002

PRESS KIT

clip_image004

Sviluppo trasformazionale… edilizia sostenibile… un senso di scoperta… una visione del Futuro CGI, Jetty 1, Porto Montenegro “Porto Montenegro costituirà un’industria sostenibile a lungo termine che trasformerà Tivat in un centro mondiale di turismo nautico”. Oliver Corlette, Amministratore Delegato, Porto Montenegro.

clip_image006

CGI, vista del porto turistico dalla terrazza

GUIDA RAPIDA: PORTO MONTENEGRO

Che cos’è?: Un villaggio turistico da sogno e un porto per gli yacht progettati per venire in contro a tutte le esigenze dei loro proprietari, ospiti ed equipaggio, con infrastrutture aggiuntive per le imbarcazioni di dimensioni elevate.

Dove si trova?: il porto è situato in un’antica base navale austro-ungarica nella città costiera di Tivat, Baia di Kotor uno dei siti patrimonio mondiale dell’UNESCO. La Baia di Kotor è il più grande porto naturale dell’Europa meridionale, situato all’estremità meridionale della costa dalmata con accesso diretto al Mar Adriatico.

Investitori : Finanziato soprattutto dall’uomo d’affari canadese, Peter Munk.

Ulteriori investitori fondatori: Lord Jacob Rothschild, Nathaniel Rothschild, Bernard Arnault, Oleg Deripaska, Sandor Demjan e Anthony Munk.

La Banca Mondiale e la Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (EBRD) stanno investendo per il miglioramento dei sistemi di acquedotto, fognatura, trasporti ed elettricità.

Esecutori : Adriatic Marinas DOO

Accesso: In 2-3 ore di volo dalle principali capitali europee, servito da tre aeroporti internazionali: Tivat (7 km), Dubrovnik (40 km) e Podgorica (80 km)

N. ormeggi previsti: 650 (150 per superyacht – imbarcazioni oltre i 24 m di lunghezza)

Area: 24 ettari

Servizi : Lungomare e residence, hotel, bar e ristoranti oltre ai servizi per il tempo libero che includono un complesso sportivo, una galleria d’arte e un museo nautico. Servizi per il tempo libero nelle aree limitrofe includono anche golf, tennis, spiagge, escursioni, rafting e sci.

Tempi di realizzazione: I lavori sulle infrastrutture, sul paesaggio, la pulizia dei siti e risanamento ambientale sono in corso e il primo dei bacini principali è stato completato. L’apertura straordinaria di 30 residence e 90 posti di ormeggio è prevista per l’estate 2009. Il completamento della prima fase di sviluppo (Fase 1 A: 160 posti di ormeggio più 75 residenze in cinque edifici) è previsto per il 2010.

Valuta: Euro

Fuso orario: GMT +1

GUIDA RAPIDA: SQUADRA INTERNA PROGETTO

  • Amministratore Delegato: Oliver Corlette
  • Direttore dei lavori: Gary Spence
  • Direttore porto turistico: Tony Browne
  • Direttore Affari Legali: Savo Djurov

GUIDA RAPIDA: PARTNER ESTERNI

  • Project Manager: Mace Group (Londra e Belgrado)
  • Architetti Urbanistica: ReardonSmith Architects (Londra), Tino Zervudachi (MHZ)
  • Ingegneri Strutturali: Arup (Londra e Belgrado)
  • Consulenti Porto Turistico: Marina Projects (Portsmouth) Giffords UK Ltd.
  • Architetto del Paesaggio: Martin Lane Fox (Londra)
  • Esame impatto Ambientale e Geotecnico: Sinclair Knight Merz (Londra)
  • Periti : Gardiner & Theobald (Londra e Praga)
  • Ricerca Mercato Residenziale: E.R.A. (Londra)
  • Consulenza Legale: Harrison’s Solicitors (Londra, Belgrado e Podgoric Weil Gotshal
  • Diritto internazionale Marittimo: Hill Dickinson LLP (Londra)
  • Vendite e Marketing: Knight Frank (Londra & Mosca)

VISIONE GENERALE DEL PROGETTO

“Gli yacht stanno diventando sempre più grandi e le persone si lamentano del fatto che non ci siano posti di ormeggio idonei. Questo non è il problema di Tivat. Potresti ormeggiare una nave da guerra”.

Peter Munk, Investitore Principale, Porto Montenegro

Il numero di grandi yacht in costruzione si è triplicato rispetto al decennio scorso. Pochi porti turistici nel mondo possono accogliere superyacht (imbarcazioni di oltre 24 metri di lunghezza) e fornire servizi a terra che si integrano ai servizi che si trovano a bordo. Porto Montenegro si propone di rimediare a questo problema diventando il principale centro nautico del Mediterraneo – la principale città portuale per tutti gli yacht,indipendentemente dalle loro grandezza.

Nato per volontà del suo investitore principale, l’uomo d’affari canadese Peter Munk, il porto turistico Porto Montenegro utilizza le infrastrutture esistenti della precedente struttura navale Yugoslava su cui sta ricostruendo. Il porto sarà dotato di 650 posti di ormeggio per yacht, incluso gli enormi superyacht e fornirà il più alto livello di servizi e benefici per imbarcazioni di tutte le dimensioni – incluso bacini di carenaggio e strutture per le riparazioni. Inoltre, lo sviluppo creerà una vivace comunità costiera dei residence, hotel e ristoranti del litorale, e strutture per lo shopping, sport d’acqua e tempo libero. Ma questa è solo una parte della storia, il resto è la destinazione stessa.

Porto Montenegro si trova in una delle località di turismo nautico più idilliache del mondo: la Baia di Kotor. Sito patrimonio mondiale UNESCO, la Baia di Kotor è il fiordo più a sud d’Europa e il porto naturale più grande del Mediterraneo orientale. I suoi 100 km di costa avvolgono il territorio dagli sbocchi sull’Adriatico sulla sponda meridionale della costa dalmata. Montagne irregolari si innalzano dalla linea costiera, proteggendo le spiagge sabbiose e le città medievali che cingono le acque.

Con Venezia e l’arcipelago croato a nord, Corfù e le isole ioniche a sud e la costa orientale dell’Italia a ovest, la baia offre un accesso semplice e diretto ad alcune delle principali aree crocieristiche del bacino del Mediterraneo. Porto Montenegro è uno sviluppo edilizio che off re il suo contributo alla realizzazione di un nuovo Montenegro. Lo sviluppo attinge alle grandi caratteristiche nautiche del Montenegro e creerà una permanente industria sostenibile, posti di lavoro, entrate statali e opportunità di investimento.

DESTINAZIONE

“…il più bell’incontro tra terra e mare”

Lord Byron, Poeta Inglese (1788 – 1834) sulla costa del Montenegro

clip_image008 clip_image010

Baia di Kotor di Stevan Kordic, www.kordic.info

Il Montenegro si estende ad est della costa sud orientale dell’Italia e confina con Serbia, Albania, Croazia e Bosnia Erzegovina. Il suo paesaggio di montagna incontaminato interno e di grande suggestione scivola nella acque dell’Adriatico, lungo i 293 km di costa. Indipendente dalla Serbia dal 2006, il Montenegro è una democrazia giovane ma stabile con un’economia aperta.

Nonostante le bellezze naturali incontaminate e la posizione centrale – nel cuore dell’Adriatico, e a 2-3 ore dalle principali capitali europee – il Montenegro ha solo di recente sperimentato un aumento della popolarità di cui ha beneficiato negli anni ’50 e ’60. Poi rifugio per star del cinema come Sofia Loren, Elizabeth Taylor e Kirk Douglas, il Montenegro del XXI secolo si riafferma come una delle principali destinazioni. Una mirata guida governativa e investimenti di operatori di alto livello incluso Four Seasons, Kempinski e Aman Resorts (che sta attualmente rimodernando il resort preferito dalle star dell’isoletta di Sveti Stefai) ha portato il turismo montenegrino ai più alti livelli nel mondo.

La costa adriatica del Montenegro si apre sul fiordo più a sud d’Europa – la Baia di Kotor – la “casa” di Porto Montenegro. Le sue spiagge delineate da palme e il lussureggiante sfondo montuoso si estendono nel cuore di una delle principali aree crocieristiche del bacino del Mediter raneo. Apprezzata base navale sin dai tempi dell’Impero Romano, la baia per secoli ha rappresentato il confine tra la Cristianità e l’Islam. Oggi è apprezzata per le sue bellezze naturali e i suoi tesori storico-culturali: questi includono le città patrimonio dell’UNESCO di Perast e Koto (sopra, sinistra e destra) e le isole folcloristiche di Gospa od Skrpjela (Madonna di Skrpjela) e St. Giorgio.

La sua costa è solo l’inizio dei 14.000 km2 di meraviglie naturali del Montenegro: dal rafting lungo le rapide del fiume Tara – il canyon più profondo d’Europa (secondo solo al Grand Canyon in Arizona) – all’esplorazione dei paesaggi glaciali e dei profondi canyon elencati dall’UNESCO tra cui il Parco Nazionale Durmitor, dove ritroviamo l’ultima foresta vergine di pino nero d’Europa. L’ozio dei pigri giorni d’estate sulle vaste spiagge sabbiose della Riviera di Ulcin (oltre 13 km /8 miglia di lunghezza) è facilmente sostituito dallo sci invernale a Kolasin (80 km / 50 miglia dalla costa). Altri sport dal parapendio con le aquile dei monti Bjelasica al windsurf tra i pellicani sul vasto lago Skadar – il più grande lago di acqua dolce dell’Europa sud orientale e sede della più vasta riserva di uccelli d’Europa.

Oltre il 70% del territorio è coperto da montagne da 800 m in su. L’esplorazione dell’entroterra incontaminato, comunque, rivela una diversa immagine di serenità e bellezza selvatica: pascoli alpini sono cosparsi di laghi nascosti e ghiacciai; incantevoli cascate, grotte rocciose e cave di ghiaccio; dense foreste primaverili e campi di succosi mirtilli. Collegate da oltre 3000 km di vecchi sentieri e percorsi di montagna, tutte le delizie di questa riserva naturale incontaminata si trovano nel raggio di 100 km da Porto Montenegro.

IL PORTO TURISTICO

“Stiamo creando un porto turistico che offrirà sulla terra ferma servizi, strutture e benefici ai capitani e al loro equipaggio che rispecchiano gli standard che gli ospiti si aspettano di ricevere a bordo”.

Tony Browne, Di rettore porto turistico, Porto Montenegro

clip_image014

Con le sue caratteristiche palme spagnole, creativi giochi d’acqua e muratura in granito lungo gli ormeggi e le forniture all’avanguardia, Jetty 2 è un lungomare molto caratteristico che è esteticamente piacevole e funzionale al tempo stesso. Prima di unirsi al gruppo di fondatori di Porto Montenegro, il Direttore del porto turistico Tony Browse ha trascorso 10 anni in mare come capitano di yacht sperimentando personalmente i pregi e i difetti dei migliori porti turistici e porti del mondo.

“Troppo spesso i servizi per l’equipaggio a terra non corrispondevano neanche alla metà di quelli offerti a bordo”, sostiene Tony Browse.

Per Porto Montenegro la situazione è completamente diversa. Il porto turistico integra completamente le capacità di servizi per yacht e superyacht con un vivace villaggio sul litorale nel cuore di una delle regioni nautiche più pittoresche d’Europa. Attività all’avanguardia si estendono dai servizi essenziali per l’equipaggio dei superyacht alle strutture per il tempo libero destinate a tutta la comunità.

Il porto turistico sarà anche dotato di servizio di taxi d’acqua veloci lungo la costa e dall’aeroporto (Tivat, 7 km).

Benefici , strutture e accessibilità del porto turistico

Il porto turistico è situato nel più grande fiordo dell’Europa meridionale. Posti di ormeggio profondi dai 4.5 a 16 m forniscono un’eccellente protezione grazie alle montagne che circondano la baia e l’inclusione di argini fatti su misura. Di conseguenza, la variazione della marea è bassa e le correnti sono dissipate. Il porto turistico offre strutture di ormeggio all’avanguardia per le imbarcazioni di stanza nel porto sia per quelle che navigano momentaneamente nelle acque del Montenegro. Rifornimenti duty-f ree sul posto e un servizio di accoglienza nel porto turistico 24 su 24 saranno affiancati da strutture di raddobbo e riparazioni per superyacht in zone limitrofe (attualmente si sta programmando di sviluppare queste strutture nell’area di un precedente cantiere navale commerciale nella baia di Bijela).

Porto Montenegro è a 2-3 ore di volo dalle principali capitali europee, servito da tre aeroporti internazionali – quello più vicino, ad appena 7 km. Questa facilità di accesso estende la riva, con il porto turistico ad appena un giorno di navigazione da alcuni dei principali approdi crocieristici del Mediterraneo, incluso le isole della Croazia, rendendolo il punto di partenza ideale per charter di yacht.

Rientrati nel porto, gli skipper hanno il doppio vantaggio di poter ormeggiare vicino alla costa o ancorare nella privacy della baia.

Addestramento marittimo

Porto Montenegro è a 10 minuti dal Centro di Addestramento Marittimo di Azalea, che off re durante tutto l’anno corsi di base e avanzati STCW 95 così come di sicurezza, responsi medici, ingegneria e lingua inglese. Azalea dispone anche di simulatori all’avanguardia di ponti e sale macchine.

Permessi di ingresso

Porto Montenegro sarà un porto ufficiale di ingresso. Le imbarcazioni dovranno acquistare una vignetta (permesso) per navigare nella acque del Montenegro. Le vignette permettono accesso illimitato per periodi da una settimana a un anno. Vignette illimitate possono essere emesse nel corso di un anno, ognuna permette al capitano di modificare con successo nella lista dei passeggeri quattro volte il totale dei membri dell’equipaggio che lo yacht può trasportare. Per velocizzare le procedure, un’imbarcazione può trasmettere la listadell’equipaggio e dei passeggeri, con la relativa documentazione di supporto, alla Capitaneria di Porto 24 ore prima del suo arrivo.

STILE DI VITA

Oltre a tutte le strutture necessarie per la pulizia, il rifornimento, la riparazione e il rinnovamento dei yacht, Porto Montenegro off re a proprietari, equipaggio e ospiti un intero stile di vita: sistemazione e provviste, negozi e intrattenimento, cultura e storia, una montagna di attrazioni in più con benefici fiscali – proprio all’ingresso di uno dei più belli parchi acquatici del Mediterraneo.

La vivace comunità di villaggio sorta nel cuore di Tivat comprende tutte le strutture necessarie alla vita del XXI secolo. Elementi commerciali e di consumo si combineranno con strutture pubbliche incluso un Mercato degli Agricoltori locali e una scuola internazionale. Il litorale sarà caratterizzato da un lungo ampio lungomare, un albergo a cinque stelle (una lettera di intenti è stata firmata con la Four Seasons), ristoranti e café oltre un Marina Club di oltre200m2. Nell’intera città esiste un accesso a internet wireless. Con il tempo, nel piano di sviluppo, è prevista anche l’introduzione di un casino e un complesso sportivo.

Le strutture commerciali di Porto Montenegro fondono artigianato locale e prodotti di marchi internazionali. I negozi saranno raggruppati in zone: dai negozi alta qualità ancora accessibili e café alle boutique di stilisti esclusivi, disposte intorno alla meravigliosa panoramica Palace Square. Ci sarà anche una area di shopping per i residenti. La mancanza di industria pesante e la scarsa densità delle aree urbane del Montenegro fan si che il paese sia ricco di prodotti biologici di qualità. Ristoranti di cucina locale sono specializzati in piatti di pesce, con una forte influenza italiana derivata da quattro secoli di presenza veneziana. Altrettanto forte l’influenza italiana e turca nella cultura del caffè: quale migliore momento per socializzare che una tazza di caffè bevuta in compagnia all’aperto.

Oltre a Tivat, la regione offre interessi culturali, storici e naturali in larga parte ancora da scoprire, così come la possibilità di svolgere attività per tutto l’anno. Il porto turistico è a circa 100 km da due aree sciistiche così come da esilaranti attrazioni e occupazioni all’aperto. Un campo da golf da 18 buche è attualmente in corso di realizzazione a pochi chilometri dal porto turistico. In comproprietà con Porto Montenegro, il campo da golf off rirà accesso prioritario ai residenti del porto turistico e ai suoi ospiti.

DESIGN

“Questo è uno dei progetti più ambiziosi e stimolanti a cui un architetto può desiderare di lavorare. L’opportunità di progettare da zero un villaggio combinando la sofisticatezza di una destinazione per superyacht con la pittoresca architettura vernacolare montenegrina, mentre si va incontro alle necessità di una comunità del XXI secolo, è un’esperienza unica nella vita.”

Kirsten Lorenz, Associato, ReardonSmith Architects

“Il design interno ed esterno incorpora la magia della destinazione esistente: il modo in cui la luce emerge dall’acqua, il collegamento distinto tra mare e terra…vogliamo che la transizione da baia a terra, da ponte a lungomare, da yacht a residence sia elegante e senza giunzioni.”

Tino Zervudachi , MHZ e Designer per Porto Montenegro

clip_image016

 CGI dello spazio vitale interno ed esterno

Il design di Porto Montenegro fonde con sapienza la tradizionale architettura del luogo con elementi tipici della tradizione mediterranea: il risultato è un complesso innovativo che racchiude in se il fascino senza tempo dell’architettura veneziana e di quella ottomana che caratterizza la Regione.

Il Villaggio

Il design della Marina va oltre l’uniformità e la staticità delle moderne costruzioni traendo ispirazione dall’architettura dei tipici villaggi del Montenegro costituiti da stradine tortuose e asimmetriche che in angoli inaspettati celano magiche piazze e alcove ricche di bar e cafe, luoghi in cui si respira l’autentica ed accogliente atmosfera del Montenegro.

Una combinazione di facciate in pietra locale ed edifici in colori tenui porteranno calore all’insieme. I tetti saranno realizzati secondo la tradizione in tegole di terracotta e argilla. Gli interni saranno moderni, prendendo l’ispirazione dai torni e dalle sfumature dell’ambiente circostante. Le caratteristiche esterne sono parte integrante dell’intero design con balconi, giardini o terrazze incorporati in ogni edificio e appartamento. Il paesaggio giocherà un ruolo fondamentale, filtrando nei cortili interni di ciascun edificio dalla strada verdeggiante

Residenze

La componente residenziale di Porto Montenegro è individuale come quella di una qualsiasi città tradizionale: una distribuzione irregolare di palazzi, appartamenti, attici e case a due piani in edifici con design esclusivo, nessuno più alto di cinque piani. L’offerta diversificata è progettata per attirare l’attenzione di una vasta gamma di acquirenti: proprietari di barche, equipaggio, acquirenti locali e stranieri di case.

Ogni appartamento sarà fatto su misura, con interni moderni progettati come “una tela bianca”, con pavimento in marmo e tegole di pietra e con cucine personalizzate. Le caratteristiche idiosincratiche vanno da un meraviglioso panorama sulle montagne e sulla baia ai giardini privati sui tetti e piscine. La maggior parte degli appartamenti darà verso ovest con vista sul tramonto attraverso la Baia di Kotor e le montagne circostanti. Architetti urbanistica, ReardonSmith e Tino Zervudachi, stanno lavorando in collaborazione con un gruppo di esperti internazionali incluso Arup, Mace Group, Gardiner & Theobald e un architetto del paesaggio, Martin Lane Fox.

EDILIZIA

“Questo è uno dei pochi siti in Europa che è focalizzato su uno sviluppo sostenibile e aperto.”

Gary Spence, Direttore dei Lavori , Porto Montenegro

Con una laurea in Sviluppo Sostenibile e 15 anni di esperienza nella gestione di progetti sostenibili nell’edilizia, Gary Spence comprende meglio di tanti altri che la progettazione è volta a realizzare un strategia ambientale in uno sviluppo chiave. “In un progetto di questa portata, bisogna essere realistici riguardo gli obiettivi,” spiega “ma dal momento in cui hai la passione di fare ciò, si possono integrare delle buone soluzioni ambientali in tutte le fasi dello sviluppo.”

Porto Montenegro trasformerà un sito commerciale inquinante in un porto turistico ricco di risorse. Adriatic Marinas sta investendo milioni di Euro per il recupero dei fondali marini e del suolo e sta lavorando con esperti consulenti come Arup e la Mace Group per assicurarsi che il design e l’edilizia siano il più efficienti possibile. A oggi, l’edilizia ha riguardato le seguenti operazioni:

  • Legname e pietre usate provenienti da edifici demoliti in loco sono stati riutilizzati per costruire moli e viali
  • Sabbia trovata in loco contenente residui di rame e di piombo (dalle attività di sabbiatura della precedente base navale) è stata riciclata in aggregati
  • Recupero dei fondali marini e del suolo
  • Il legname usato nell’edilizia è riciclato o proviene da risorse sostenibili
  • Sistemi idrici speciali con rubinetti riducono la pressione dell’acqua del 30%
  • Illuminazioni con pannelli solari e a basso voltaggio sono utilizzati ovunque possibile
  • L’isolamento delle pareti espelle il calore durante l’estate e lo trattiene durante l’inverno
  • Gli infissi termici ridurranno la necessità di riscaldamento e di Raffreddamento
  • L’impatto sulle strade locali è ridotto dal trasporto di materiali sull’acqua quando possibile.
  • Accesso nautico, collegamenti aerei e la realizzazione di un veloce servizio di traghetti tra le città costiere diminuirà il traffico stradale nella regione di Boka Kotorska. Il progetto mira ad ottenere la certificazione LEE per le sue iniziative sostenibili.

RESPONSABILITÁ SOCIALE D’IMPRESA

“La presenza di Porto Montenegro è stata benefica per tutta la nostra città, dagli investimenti nei progetti relativi alle infrastrutture locali ai numerosi workshop e borse di studio per la comunità.”

Dragan Kankaras, Sindaco di Tivat

Da quando nel 1991 il Montenegro è stato dichiarato “il primo stato ecologico” del mondo, il governo ha emanato numerose leggi per proteggere le risorse naturali del paese contro gli effetti potenzialmente dannosi del turismo di massa. Porto Montenegro condivide quest’atteggiamento ecologicamente progressivo e riconosce che il turismo responsabile può dare tanto alla comunità locale e allo stesso tempo protegge anche la natura. Sin dal concepimento, lo sviluppo ha agito come un catalizzatore per creare posti di lavoro e per rendere il Montenegro una destinazione turistica molto frequentata; ciò porterà anche ricchezza, opportunità di investimento e capacità a lungo termine che si focalizzeranno sul ricco patrimonio marittimo del paese. Attualmente i programmi e le iniziative che sono state implementate per il beneficio della comunità locale – e oltre – includono:

  • Il Programma scolastico Peter Munk che off re un supporto finanziario agli studenti meritevoli permettendo loro di continuare gli studi in Montenegro, o altrove nell’Europa sud-orientale. Nel 2007 sono state assegnate 155 borse di studio
  • Donazioni per istituzioni pubbliche di Tivat e ONG inclusi l’acquisto di strumentazioni mediche per il Centro Sanitario di Tivat, il rinnovamento della Scuola di Musica Tivat e il supporto a diverse organizzazioni culturali e sportive
  • Rete internet wireless gratuita con copertura di tutta la città di Tivat
  • Corsi di lingua “Inglese per turismo” gratuiti, per i membri della comunità coinvolti nel settore turistico. Attualmente il quinto ciclo di corsi è frequentato da 150 studenti ciascuno
  • Workshop “Servizi e professionalità” tenuto da professori dell’Università di Ryerson, Toronto, per studenti della Facoltà di Turismo e Gestione Alberghiera, dell’Università di Montenegro. 55 studenti sia nel 2007 che nel 2008
  • Workshop “Investimenti regionali del Montenegro” presso l’Università Donja Gorica (UDG, con sede a Podgorica) e iniziative correlate inclusi viaggi studio in Canada e corsi di lingua inglese per gli studenti UDG a Toronto
  • Coproduzione di mostre d’arte atte a celebrare il patrimonio industriale del sito di Porto Montenegro in collaborazione con il Centro Culturale di Tivat
  • Donazione di un’imbarcazione, adatta specialmente alla pulizia delle acque marine al Porto di Kotor

SISTEMA LEGALE E DI TASSAZIONE

“Il sistema economico del Montenegro ha subito in anni recenti un’enorme riforma, con il governo che ha fatto grandi passi avanti per migliorare e salvaguardare la sicurezza e i benefici dello sviluppo di Porto Montenegro.”

Savo Djurovic, Di rettore Affari Legali, Porto Montenegro

Porto Montenegro offre un sorprendente valore monetario sia in termini di prezzi che di benefici di tassazione. La strategia di tassazione del Montenegro va verso un sistema nazionale uniforme che tratta tutti in maniera equa. Leggi favorevoli ai proprietari degli yacht sono state implementate, a dimostrazione del desiderio del governo di promuovere la crescita del turismo nautico nel paese. Con l’aliquota dell’imposte applicata ai beni di base e ai servizi del porto turistico fissata al solo 7%, il progetto per il futuro è quello di creare un regime di tassazione incentivante per tutte le aree tassabili.

Tutte le proprietà residenziali all’interno del villaggio del porto turistico di Porto Montenegro saranno vendute a titolo di proprietà fondiaria assoluta sicura. Non ci sono norme sulla rivendita degli appartamenti o dei posti di ormeggio una volta che il proprietario è detentore del titolo.

Aliquote Imposte:

  • Imposte applicate ai beni di base, al porto turistico e ai servizi turistici fissate al 7%
  • IVA attualmente al 17%
  • Spese legali ed amministrative tra 500-1000
  • Imposta su reddito delle persone fisiche è 12% (scenderà all’8% nel 2010)
  • Imposta sul reddito delle società è 9%
  • Imposta su reddito di affitto è 15%, soggetto alla deduzione automatica del 40% in base ai costi
  • Imposta cessione di proprietà è 3%
  • Non c’è imposta sui capitali guadagnati da rivendita o cessione di proprietà
  • Imposte doganali competitive

PREZZI PRODOTTI

Per stimolare la creazione di una fiorente comunità del porto turistico, Porto Montenegro ha l’obiettivo di attrarre simultaneamente imbarcazioni e residenti. Unità residenziali sono quindi acquistate con posti di ormeggio e vice versa,. I posti di ormeggio scontati del 75% per un periodo di tre anni se sono acquistati con una proprietà. Dal 2010 saranno offerti anche contratti di affitto transitori fino a un anno.

  • I residence del porto turistico vanno dai 65 ai 500 mq (1-5 letti) e hanno un valore dai 4.000-8.500  per mq (ca. 6000 per mq, IVA inclusa)*
  • 3 anni di affitto di un posto di ormeggio con il 75% di sconto con l’acquisto di una proprietà

*Il prezzo di acquisto di una residenza include:

  • Posto auto
  • Portineria
  • Piscina comune
  • Palestra

PORTAVOCI

Oliver Corlette – Oliver è Amministratore Delegato della Adriatic Marinas e di Porto Montenegro, dove sovrintende tutti gli aspetti dell’area di sviluppo urbano.

Si è unito alla Adriatic Marinas dalla Onex Corporation, un gruppo riservato di equità con sede a New York dove si è occupato degli investimenti in numerose società immobiliari e di intrattenimento. Prima di ciò ha lavorato nella divisione Investment Banking della Goldman Sachs & Co presso la loro sede di New York.

Oliver laureato presso la Università of Technology di Sydney con una laurea in Economia (con lode) e presso la Harvard Business School con un Master in Business Administration. È stato anche vincitore della ULI Gerald D. Hines Urban Design Competition nel 2006.

Gary Spence – Gary ha più di 15 anni di esperienza nella gestione di progetti di edilizia dai casino in Estremo Oriente ai progetti di ospitalità di lusso negli Emirati Arabi Uniti. Sin dai suoi primi umili lavori come ebanista, Gary ha acquisito una serie di capacità che include adeguamento dei costi per debiti finanziari/investimenti azionari attraverso la gestione dei contratti e la negoziazione, gestione del design e dell’edilizia e una specializzazione nelle finiture degli interni di alta qualità.

Tony Browne – Tony un ex capitano di superyacht con 10 anni di esperienza in mare, ha circumnavigato due volte la ter ra, ha navigato per oltre 80.000 miglia e ha una vasta esperienza personale nei vari requisiti e standard di servizi dei porti e dei porti turistici internazionali. Tony ha anche gestito con successo una società di lavorazione del legno premiata e nel tempo libero ha tenuto dei corsi di navigazione tradizionale.

I SOCI D’AFFARI PRINCIPALI

Porto Montenegro è stato concepito dall’uomo d’affari canadese Peter Munk. La sua società, Adriatic Marinas, è impegnata a portare dei benefici diretti e indiretti al Montenegro e sta lavorando con un team di esperti internazionali peril raggiungimento di questo obiettivo.

Mace Group è una delle più grandi ed esperte società di gestione edilizia e consulenza del mondo, che dirige oltre 32 agenzie di consulenza e 732 dipendenti. La società è stata ripetutamente elogiata sua per le sue soluzioni commerciali sia per la sua etica, ottenendo premi per ‘Investment in People’ e per Responsabilità sociale delle imprese e sicurezza e salute.

Arup è un esperto nel campo del commercio creativo con un’azienda globale di progettisti, ingegneri, pianificatori e consulenti coinvolti nella creazione di progetti, gestione, design multidisciplinari e progettazione & ingegneria. Arup è una forza creativa dietro molti progetti e strutture tra i più innovativi ed efficienti del mondo, come ad esempio 30 St Mary’s Axe (London’s ‘Gherkin’) e il San Francisco Federal Building.

Sinclair Knight Merz è la società di Consulenza Ambientale di Porto Montenegro. Questa società di ingegneria, scienze e consegna progetti è responsabile della salvaguardia della salute e della sicurezza ambientale dei progetti in tutto il mondo, con una particolare attenzione ai sistemi di politica governativa, gestione e per la registrazione degli incidenti.

Reardon Smith Architects, specializzato nel settore dell’ospitalità e delle proprietà immobiliari, è attualmente la società più esperta in architettura alberghiera con sede a Londra.

Tino Zervudachi della Mlinaric, Henry e Zervudachi è un designer di interni celebre in tutto il mondo e rinomato per i suoi spazi classici e ordinati caratterizzati da un delicato uso di colori e influenzati dalla cultura e dell’estetica delle regione.

Marina Projects è una società altamente specializzata con sede in Gran Bretagna che lavora un ampio portafolio di clienti internazionali, off rendo una vasta gamma di servizi per l’industria dei porti turistici e immobiliare coprendo tutti gli aspetti del design del porto turistico, lo sviluppo del litorale e la gestione delle attività. Il loro lavoro va dagli studi di fattibilità alla progettazione e alla gestione dei progetti e include tutti gli aspetti di consulenza ambientale e legislativa.

Martin Lane Fox è un designer del paesaggio e dei giardini con oltre 40 anni di esperienza nel design internazionale e nei progetti ambientali. È uno dei soli tre designer ad aver ricevuto la Medaglia d’Onore della Royal Horticultural Society.

Hill Dickinson LLP è una delle società legali indipendenti leader in Gran Bretagna. La vasta gamma di servizi legali offerti dalla società include perizie riconosciute a livello internazionale relative ai porti turistici, supervisionate da tre rinomati team che lavorano a stretto contatto con una rete internazionale di avvocati esperti in diritto marittimo, ispettori marittimi, investigatori e liquidatori di danni. La società è anche una importante forza nel campo assicurativo e rispettata anche in ambito commerciale. È famosa anche nell’ambito dei procedimenti legali commerciali ed è ampiamente considerata leader nei settori dell’impiego e della proprietà intellettuale e off re pratiche leader del mercato nel campo della proprietà commerciale, procedimenti legali clinici/sanitari e clienti privati.

CONTATTI VENDITE

Per informazioni relative alle vendite contattare il team vendita Porto Montenegro:

CONTATTI PER I MEDIA

Articoli Barche Classiche

Lascia un commento:

4 commenti
  1. Salvatore Garofalo
    Salvatore Garofalo dice:

    Apprezzo moltissimo il progetto da voi realizzato sono fortemente interessato alla conduzione di un area tecnica di service per gli ospiti della Vs struttura se prevista. Sono stato direttore tecnico di una delle società di costruzione e refitting più vecchie d’Italia in quanto appartenuta alla mia famiglia.(Cantiere Navale Basilio Postiglione)L’ultimo lavoro prestigioso e degno di nota da me diretto è stato il restauro della N/D Meteor,da alcuni era accreditata come unità in uso ad Hitler nell’ultimo conflitto mondiale.Ho inoltre diretto lavori di restauro e riparazioni di unità militari e private.Vi porgo i miei più cordiali saluti rinnovandovi ancora i miei complimenti e resto in attesa di un Vs gradito riscontro.
    Salvatore Garofalo

  2. Fiorenzo Margiotta
    Fiorenzo Margiotta dice:

    Complimenti per il Progetto,

    dovendo aprire un’ufficio di rappresentanza per la realizzazione di SPA – in HOTEL RESORT- per conto di un’azienda con referenze in tutto il mondo… per me e’ uno stimolo in piu’ per investire in Montenegro …grazie

    Cordiali saluti,
    Fiorenzo Margiotta

  3. admin
    admin dice:

    Gen.le Paolo Garofalo,

    abbiamo eliminato i dati personali che erano presenti nel commento da lei inviatoci, questo per evitare problematiche di possibile spam e per tutelare la sua privacy.

    Allo stesso tempo, abbiamo segnalato ed inviato i dati direttamente agli indirizzi che compaiono alla fine dell’articolo nella speranza che il contatto sia diretto.

    Cordiali saluti,
    Alex

  4. Paolo Garofalo
    Paolo Garofalo dice:

    Complimenti per il progetto che senz’altro rappresenta una risorsa non solo per Montenegro ma anche per tutta l’Europa e che conferma che il Meditarreneo, incrocio di civiltà, è anche è il cuore e la sintesi di bellezze ambientali e naturali uniche.

    Sono interessato alla vostra realizzazione e ad una facilitazione di visita in quanto sociologo e giornalista.

    Cordiali saluti,
    Dott. Paolo Garofalo

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.