Articoli

Diario di un fascista alla corte di Gerusalemme

Diario di un fascista alla corte di Gerusalemme (prima puntata)

/
Tra la “Mia Decima” dello stesso autore e questo libro, c’è un legame stretto, strettissimo. Nelle Azioni d’Assalto, questo è la naturale e perfetta continuità dell’altro. Gli sviluppi post-azioni sono perfettamente conseguenti e paralleli, ma di segno opposto, nel senso...
Diario di guerra del Sergente silurista Piero Basagni - di Lino Mancini

Malta 2 di Lino Mancini – postfazione

/
Lino Mancini nel 2015, qualche anno dopo aver scritto Malta2, è venuto in possesso di un  “Diario di Guerra” scritto dal sergente silurista Piero Basagni, imbarcato sul Mas 452 durante l'azione di Malta2 . A recuperare questo diario, scritto dal Basagni su un blocco notes a quadretti, è stata sua nipote, la signora Daniela Basagni che lo ha casualmente trovato mentre riordinava il solaio della sua casa. Le notizie nuove apprese da questo diario sono state determinanti per realizzare la seconda edizione di Malta2
Il contributo italiano nella nascita della Marina Israeliana

Il contributo italiano nella nascita della Marina Israeliana

/
Leggendo l'articolo di Franco Harrauer, “I Commandos del Silenzio”, recentemente pubblicato su Alto Mare Blu, mi sono chiesto: perché a distanza di settant'anni ancora aleggia una cortina di silenzio su quelli che sono stati i contributi italiani quando nel 1948 in Israele nasce la “Forza Navale di Difesa”, praticamente la Marina Israeliana?

Imprese di guerra sul mare – (prima puntata)

/
Lo spunto iniziale è stato la volontà di fornire a Lino Mancini materiale ulteriore per fare luce su quanto accadde la notte tra il 25 e il 26 Luglio 1941; dopo avere trascritto il diario, infatti, le mie ricerche per colmare le lacune storiche del racconto di mio nonno, mi hanno dato l’opportunità di leggere “Malta 2”, il libro scritto da Mancini, del quale ho molto apprezzato lo spirito e lo scopo.

L’impresa della Decima MAS ad Alessandria

/
Il 19 Dicembre del 1941, la Decima MAS compiva un’epica impresa violando per la prima volta il porto di Alessandria. Quest ’operazione era stata già tentata due volte nel corso del 1940, ma, in entrambi casi, si era conclusa in maniera tragica con l’affondamento dei sommergibili Iride e Gondar che avrebbero dovuto avvicinare gli uomini e i mezzi della Decima Mas destinati all’operazione.