Articoli

Fujiyama Speranzella modellismo

Modellismo - Speranzella Fujiyama

/
Il modellista Alex Skerlj, ha apprezzato molto la Speranzella Fujiyama ed essendo dinamico ed innovativo, ha deciso di realizzare un modello fedele in tutte le sue parti, riuscendo nell'insieme a raggiungere un risultato che si può vedere nelle foto pubblicate.

Alla ricerca di un po' di mercato: il fascino del vintage – La barca non e'… 34a p.

/
Nella 34a puntata della rubrica "La barca non è un'auto" Antonio Soccol parla del rilancio delle auto storiche come la Trabant, la Fiat 500, la Mini.. e tante altre che ha dato molto successo alle case costruttrici che hanno intrapreso questa invenzione commerciale per rilanciare il mercato che era in crisi ed ha estrapolato taòle concetto alle barche, come fatto dalla Riva e come ha fatto Martin Levi con il Corsair, partendo dalla carena dell'omonima barca dalla quale è stato ricavato lo stanpo per produrre una barca bellissima, il Corsair, derivata dalla specialissima carena della capostipite A' Speranziella, da cui sono nate tante altre carene famose disegante da "Sonny" Levi. Un interessantissima proposta che parte da una carena fantastica e le prestazioni del modello realizzato lo dimostrano inequivocabilmente.Selezionare il titolo per visualizzare l'articolo: https://www.altomareblu.com/?p=3056

Lo Stradivarius del Mare - Barca d'epoca Speranzella Fujiyama

/
Passai in rassegna tutti i “file” della mia memoria e la risposta fu univoca: Speranzella della Navaltecnica era in assoluto la miglior barca di serie che l’industria nautica avesse mai prodotto. E l’unica che avesse una carena invidiabile. “Certo -scrissi in quella occasione- sarebbe il caso di riproporla oggi sul mercato.Ovviamente con nuovi motori più affidabili e potenti, con le nuove trasmissioni con eliche di superficie e magari anche con qualche piccolo ritocco nell’arredamento interno. Di sicuro sarebbe molto più efficiente e di classe di tante caravelle oggi in produzione.” Sono passati altri dieci anni e non ho cambiato idea

Speranzella 2° 1962

/
Ci siamo subito messi in moto per verificare queste notizie. Dai dati che ci ha trasmesso il nostro Luca ci spiace dirgli che la barca di cui è in possesso è della I serie costruita in tre esemplari e non quella pilotata dal Comandante Attilio Petrone che vinse la prima edizione della Viareggio - Bastia -Viareggio del 1962 e l'anno dopo, cioè il 1963, pilotata da Sonny Levi conquistò il Beaver Brook Trophy vincendo nella Manica la "Cowes - Torquay". In effetti si tratta della n° 2, cioé della seconda Speranziella costruita in assoluto che ha partecipato ad altre edizioni della VBV riportando ottimi piazzamenti.
Speranzella un magnifico day cruiser progettato da Renato "Sonny" Levi

Speranzella un magnifico day cruiser progettato da Renato "Sonny" Levi

/
Speranzella un magnifico day cruiser progettato da Renato "Sonny" Levi alla CANAV di Anzio; uno straordinario cantiere degli anni 60/70 ammirato in tutto mondo da non dimenticare. Definirei Renato Levi, al pari di Enzo Ferrari, un progettista navale di imbarcazioni da competizione, da diporto e militari di notevole spessore innovativo e che ha segnato indelebilmente il passaggio tecnologico evolutivo degli anni 60, con la sperimentazione di nuovi disegni di carene con profili speciali, dalle tecniche costruttive evolute tanto da essere vergognosamente copiate da altri cantieri importanti fino al plagio sfacciato. Resta comunque questo grande merito che nessuno potrò mai negargli insieme ai suoi più stretti collaboratori e a tutto lo straordinario personale CANAV che si sono a lui affiancati durante quei mitici anni 61 - 73 di cui parlerò più avanti...