Autocostruzione gozzo, piani di costruzione imbarcazioni da autocostruzione da modelli CAD a tecniche di realizzazione

Articoli

Piani di costruzione gozzo tradizionale di 5.0 - 6.0 metri

/
Piani di costruzione di un gozzo tradizionale da 5 - 6 metri di lunghezza armato a vela latina e motore bimodale, cioè elettrico ed a scoppio... in linea con le nuove esigenze di navigare sotto costa in assoluto silenzio e quindi con il motore elettrico, per poi usare il motore a scoppio per la ricarica delle batterie e in caso di mare formato... Un progetto interessantissimo per le innovazioni inckluse e per la possibilità, per chi ne è all'altezza, di costruirsi un gozzo con le proprie mani...

L’elogio della lentezza

/
Bellissimo articolo di Sergio Abrami in cui spega il perchè del ritorno dei gozzi di legno classici con le loro ridotte velocitò, ma con il loro peso ben distribuito che consentono di affronyare condizioni di mare formato, ma ad una velocità consona a questo tipo di carena prettamente dislocante. Un suggerimento speciale però evidenzia Sergio Abrami, cioè quello di motorizzare questo tipo di imbarcazione classica con un propulsore bi - modale, come la soluzione proposta dalla olandese Vetus con il "classico pacchetto": motore termico/motore elettrico e componentistica per motorizzare erimotorizzare imbarcazioni dislocanti. Quando si naviga in termico, rigorosamente silenziato con pannelli fonoassorbenti e adeguati silenziatori di scarico, si ricaricano le batterie. Insomma lo stesso sistema usato dai sommergibili...
ANB Associazione Navimodellisti Bolognesi, disegni barche classiche Levi

ANB Associazione Navimodellisti Bolognesi e i disegni di Levi

/
I disegni originali in scala di alcune famose barche disegnate dall'ing. "Sonny" Renato Levi commercializzati dall'associazione Navimodellisti di Bologna, una collezione da non perdere. UN EPISODIO DI EROICO SALVATAGGIO DI VITE UMANE: Una splendida dimostrazione delle capacità marinare di queste barche storiche (nel caso specifico la Super Speranza), venne data nell'aprile del 1970, quando le motovedette della Capitaneria di Porto ressero il mare forza 8 per ben 11 ore consecutive, salvando numerose vite umane dei marinai di una nave che stava affondando nel Golfo di Genova, di cui le immagini di seguito riprodotte e tratte dal libro di Renato "Sonny" Levi "Milestones in My Design"... Seleziona il titolo per visualizzare la pagina.