Nautica AltoMareBlu tra la storia ed il presente con uno sguardo al futuro
Nautica è il termine con cui viene definito l’insieme delle conoscenze, delle tecniche e dei mezzi relativi al trasporto sull’acqua per qualsiasi scopo esso sia perseguito.

Articoli

Futuro

Il Futuro – da Milestones in My Designs di Renato Sonny Levi

/
Scafo a triciclo rovesciato, aliscafi e hovercraft del futuro di Sonny Renato LeviNegli anni ‘50 e ‘60 gli aliscafi e gli hovercraft erano considerati veicoli fu­turibili. Più recentemente sono diventati di moda i catamarani e, oggi, i multiscafi che speronano l’onda. Molti studi di progettazione e molti cantieri nel mondo affidano le loro espe­rienze per gli anni ‘90 e il prossimo secolo al SES (imbarcazioni a effetto superficie). Tuttavia, se queste soluzioni offrono sicuri vantaggi all’alta ve­locità, mi sembra però che la vera risposta stia altrove.

E’ tempo di inventare la bio-barca

/
La parolina magica è “bio”. Un lemme che deriva dal greco “ bios” e significa “vita”. Lo applicano a tutto: da bio-agricoltura a bio-vetro, passando per bio-pizza. E’ entrata persino in Borsa la “bio” e sembra funzionare piuttosto bene pur essendo appena nata. Ormai non si lancia nulla sul mercato che non sia “bio”.Negli Usa -riferisce Clifford Krauss- la “Home Depot”...
antonio soccol

‘A pucchiacchiera in mano a criature

/
Alla fine di giugno del 1962, i responsabili della rivista specializzata che organizzava la prima edizione della prima gara offshore italiana, la Viareggio-Bastia-Viareggio, mi telefonarono: "Vieni a darci una mano in sala stampa?". “ Ma potrò vedere la corsa?”, chiesi ingenuamente. "No. Nessuno, appena dopo la partenza, la potrà vedere: non esiste barca capace di filare quanto quelle iscritte alla competizione
salone nautico internazionale

47° Salone Nautico Internazionale di Genova – Rivista Barche di Ottobre 2007

/
A pagina 546 del mensile internazionale della nautica a motore è presente la pubblicità del nostro blog di barche d'epoca e della storia delle imbarcazioni progettate dall'eccezionale ing. Renato "Sonny" Levi.Di seguito, selezionando l'immagine, sarà possibile scaricare un wallpaper (sfondo del desktop a 1280x800) in formato compresso (.zip)

L’evoluzione della specie

/
di Antonio Soccól. Quale sarà stata la prima barca di quegli ominidi, diretti cugini dei simpatici quadrumani, che per primi hanno avuto bisogno di traversare un fiume o un tratto di mare? Probabilmente un tronco d’albero, o un grosso ramo su cui mettersi a cavalcioni. Più tardi, forse, la carogna di qualche grosso animale gonfia di gas…
Arcidiavolo ed Antonio Soccol

Antonio Soccol: nove anni da secondo pilota offshore

/
Ho corso in offshore all’incirca nove anni: dal 1969 al 1977 ed ho esordito - come pilota - alla Viareggio - Bastia - Viareggio del ‘69, con la barca “Barolodelta”, un Sagitta Special (progetto Levi, monocarena, lamellare marino) da 27’dei cantieri Sapri (Nino Petrone) spinta da due motori diesel Perkins da (circa) 140 cv ciascuno. Primo pilota era Livio Macchia
Aspronadi - Dignità alla progettazione nautica da diporto

Ridare Dignita’ alla progettazione (nautica)

/
Ridare Dignità alla progettazione navale; nei primi anni Settanta le barche si progettavano. Sì, lo so che sembra impossibile ma invece, lo garantisco, è proprio vero. C'era gente, allora, che si metteva davanti al tavolo da disegno, tirava la linea di galleggiamento e poi iniziava a pensare...