Vittorio di Sambuy

Vittorio di Sambuy

Nato a Roma nel 1920, maturità scientifica, è stato imbarcato come ufficiale di Stato Maggiore su navi della Regia Marina dal 1941 al 1943

La nascita del CVC

/
Il CVC (Centro Velico Caprera), fondato sull’autogestione e il volontariato degli istruttori ebbe subito un grande consenso e la riprova della sua affermazione sono gli allievi che lo hanno frequentato nei 41 anni della sua esistenza: più di 80.000. Frequentando il CVC essi hanno forse scoperto che c’è ancora un luogo, aperto a tutti, dove valori oggi spesso dimenticati si traducono in norme quotidiane di vita
La bolla nautica

La bolla

/
Come le altre, anche la bolla della nautica – o dello yachting per chi preferisce il termine snob – è destinata a sgonfiarsi. L’euforia che si respirava al salone di Genova in ottobre è presto svanita e già alla Fira di Barcellona (8 novembre) si vedevano solo musi lunghi e pochi visitatori. Colpa solo della crisi mondiale? Di Vittorio di Sambuy, selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.

Energia eolica OffShore - di Vittorio di Sambuy

/
La più grande contraddizione in termini è quella dei Verdi, che da un lato vorrebbero che si puntasse sempre di più sulle energie alternative] e dall’altro si oppongono ai parchi eolici. Sono più di 2000 anni che l’uomo ha sfruttato la forza del vento e ne sono testimoni i mulini, come quelli ancora esistenti sulle alture di Mikonos, in Grecia, per macinare il grano. Per molti secoli in Olanda si sono costruiti mulini a vento per prosciugare i polder e così ricavarne terreno agricolo. I turisti vanno ad ammirarli ancora oggi sia come esempi dell’ingegneria di quelle epoche lontane sia per la loro intrinseca bellezza che si sposa perfettamente al paesaggio... Selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.