Circa Antonio Soccol

Questo autore deve ancora scrivere la sua biografia.
Nel frattempo lasciaci dire che siamo orgogliosi Antonio Soccol dei contributi e 125 voci.

Pubblicati da Antonio Soccol

Antonio Soccol: nove anni da secondo pilota offshore

Ho corso in offshore all’incirca nove anni: dal 1969 al 1977 ed ho esordito – come pilota – alla Viareggio – Bastia – Viareggio del ‘69, con la barca “Barolodelta”, un Sagitta Special (progetto Levi, monocarena, lamellare marino) da 27’dei cantieri Sapri (Nino Petrone) spinta da due motori diesel Perkins da (circa) 140 cv ciascuno. Primo pilota era Livio Macchia

Per un milione di colpi di remo di A. Soccol

Vogando in due, alla veneziana si intende, su un “s’-ciopón”, con un colpo di remi la barca avanza di un paio di metri. Se chi voga è forte ed allenato anche qualcosa di più. Per coprire cento metri ci vogliono circa trenta “vogate”. Per fare trentadue chilometri ce ne vogliono quasi diecimila. Se poi i chilometri da percorrere sono complessivamente quaranta si arriva a dodicimila colpi di remo sull’acqua.

Blu Caribe – Antonio Soccol

Forse sarebbe giusto che esistesse un colore, un punto di blu identificabile con il nome Blu Caribe. Ma, tranne che al giornalista in difficoltà, a chi servirebbe questo neologismo? Non certo ad una ditta di inchiostri da stampa o di pittura per appartamento, perché il Blu Caribe è irriproducibile artificialmente. E’ denso, ma non cupo. Anzi, ha una profondità di toni che ispira allegria. Soprattutto ti fa aver voglia di vivere, di essere curioso, pronto a dare e ad avere, disposto all’esperienza

Splash moulding: ovvero i furbetti della nautica

Il nostro, si sa, è un paese di furbi: anzi, siamo certamente e in assoluto i “più furbi del mondo”. E Moggi è il nostro eroe nazionale… Il mio amico Alex V. mi manda una e-mail, molto laconica. Mi scrive testualmente: “http://www.xxxxx…(omissis).it/home.htm* Leggi le prime righe di questo sito; mi sembra strano che nessuno dica nulla in merito. Alex”. Ho aperto il sito, ho letto, ho visto alcune foto di Rib che navigano maluccio (nelle foto) e sono rimasto molto “stupito & perplesso”… Splash moulding: ovvero i furbetti della nautica! di Antonio Soccol

Ol’Man River: viaggio alla ricerca dell’anima del Mississippi

di Antonio Soccol. Prendete la canzone “Ol’ Man River”, così come la canta Ray Charles. Prima c’è un coretto che racconta quasi tutta la storia, ed coretto un pò melensoromaticosdolcinato. Poi attacca lui, con quella sua voce inconfondibile: aspra, anzi “acre e grinzosa” come dice Luciano Federighi e scura e densa. E subito l’atmosfera cambia, il melenso diventa dramma, la nenia accetta la sfida e si trasforma in denuncia. E’ un contrasto cercato, voluto: inquietante.

La barca non è un’auto (VI puntata) – Antonio Soccol

Per le barche: secondo dati riportati dall’UCINA (Unione Nazionale Cantieri e Industrie Nautiche e Affini), nel 2005, sarebbero state prodotte nel mondo 827mila imbarcazioni, il 90 per cento delle quali negli Stati Uniti d’America. In Italia (escludendo i gommoni e le barche per motori fuoribordo) la produzione complessiva è stata di 2.297 esemplari.

Produzione realizzata da quanti operatori? All’incirca 700 (sono infatti 716 i “codici costruttori” esistenti in Italia). Il che dà una media di 3,2 barche all’anno per ciascuno di loro. In totale, immatricolate in Italia, ci sono oggi 73.311 imbarcazioni di cui il 67 per cento (pari a 58.294 esemplari) è di scafi con motori entrobordo o entrofuoribordo mentre il rimanente è dato da un 3% di natanti per motori fb e dal 30% di barche a vela.

Per visualizzare l’articolo, selezionare il titolo.

La Barca non e’ un auto (V Puntata)

Ho battuto su Google “pneumatici per auto” e in 0,15 secondi il motore di ricerca mi ha fornito 1.660.000 (un milioneseicentosessantamila) indirizzi/citazioni web di cui 392.000 per i pneumatici Pirelli. Subito dopo ho digitato sullo stesso motore “eliche per barche” e, il motore di ricerca, in 0,18 secondi, mi ha proposto 190.000 (centonovantamila) potenziali citazioni/links…

Gianni Roghi, ricercatore di professione giornalista

Il 16 giugno 2007 Gianni Roghi avrebbe compiuto 80 anni se non fosse stato ucciso da un elefante in Africa nel 1967, a nemmeno quarant’anni. Vogliamo ricordare la sua affascinante figura di giornalista, subacqueo, archeologo, etnologo, biologo, campione di sci, pilota Ferrari, scrittore con una Mostra fotografica (oltre 100 immagini tratte dai suoi reportages, per gentile concessione dell’archivio RCS) dal 29 maggio al 2 luglio, arricchita da tre serate speciali…

La barca non è un auto (IV puntata)

… Il tutto continuò finchè nel 1972 Carlo Riva non si stufò e iscrisse un suo Aquarama alla gara motonautica Londra-Montecarlo, una prova straordinaria in 15 tappe e lunga ben 2.544 miglia marine (4.715 chilometri). Affidato alla straordinaria guida di Gianfranco Rossi (Renato Mazzolini e Ettore Andenna era gli altri due membri dell’equipaggio)…