Ultima Dea barca offshore a cura di AltoMareBlu

Ultima Dea 1962: ai comandi l'Avv Gianni Agnelli

Ultima Dea com’era nel 1962: ai comandi l’Avv ed Armatore Gianni Agnelli

Dati di targa Ultima Dea by Renato 'Sonny' Levi:
  • Lunghezza f.t.: 10,79 m
  • Lunghezza al galleggiamento: 9,80 m
  • Larghezza massima: 3,81 m
  • Larghezza allo spigolo: 3,15 m
  • Immersione: 0,56 m
  • Diedro allo specchio di poppa: 22°
  • Peso: 7 tonnellate
  • Motori: 3 a 8 Cilindri a V da 5,4 litri Maserati – potenza 430 CV cadauno
  • Potenza totale motori: 1290 HP
  • Velocità: 46 nodi

Tra le barche offshore degli anni ’60 Ultima Dea è una testimonianza veramente speciale.

Ultima Dea vista poppa

Barca Classica Ultima Dea – oggi

Voluta dall’Avv. Gianni Agnelli ordinò la Sua progettazione all’ing. Levi per poter partecipare e possibilmente vincere la famosa gara internazionale offshore della Cowes -Torquey di cui potete leggere qui su AltomareBlu al seguente link:

Le Barche Offshore di Gianni Agnelli – Renato “Sonny” Levi

Si trattava di una barca concepita con un criterio costruttivo che solo qualche altra barca dell’epoca aveva introdotto. Mi riferisco in particolar modo alla meccanica, cioè il numero dei motori superiori a due molto sofisticata per quei tempi.

Dopo un certo numero di gare svolte l’avv. Agnelli la pose in vendita e passata da diverse mani, finì venduta ad un corallaro della Sardegna dopo essere stata in parcheggio per qualche tempo presso i cantieri Baglietto di Varazze.

Lo splendido offshore a tre motori 8 cilindri a V Maserati, fu mestamente trasformato in una unità per la pesca del corallo e poi successivamente in barca da pesca ed oggi è ancora relegata in questo ruolo improprio ed assolutamente inadatto ad una unità del genere.

Disegni Ultima Dea

Disegni Ultima Dea

Ultima Dea oggi anno 2015

Ultima Dea – anno 2015

 

Articoli Correlati

Lascia un commento:

2 commenti
  1. salvatore
    salvatore dice:

    Veramente misera fine… La barca si trova nel porto di Carloforte, praticamente in disarmo.

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *