Articoli

Il Museo della Marina di Lisbona - di Sergio Abrami

/
Questa volta vi porto a conoscere quello che è per me uno dei più bei musei della marina che ho avuto modo di visitare. Nel Museu de Marinha di Lisbona troviamo viva testimonianza e ricordo della potenza marittima dell’impero lusitano
gozzo autocostruito

Gozzo autocostruito - progetto Sergio Abrami - seconda puntata

/
II puntata del "gozzo autocostruito progetto Srgio Abrami" Fasciare lo Scafo - Consigli Pratici di Metodo e Strumenti. Quando avrete completato le strutture e dovrete porre in opera il primo ed i successivi strati
carbonio

Carbonio? Parliamone - di Sergio Abrami

/
Ecco quanto ha detto Sergio Abrami, circa la fibra di carbonio facendo piena luce sulla "magica parola", venerdì 7 febbraio 2014 presso la "Sala Eventi Compotec", organizzata da "Carrara Fiere", un convegno sull'utilizzo del carbonio e

Gozzo autocostruito - progetto Sergio Abrami (I puntata)

/
Abbiamo riscontrato tra gli appassionati che seguono AMB un cresente interesse per l'autocostruzione di barche di misure fuori tutto contenute tra i 5 ed 6,50 metri ed a questo proposito proponiamo le fasi costruttive di un gozzo eseguite dai un appassionato ingegnere, su un interessante progetto di Sergio Abrami che presta anche molta attenzione alla propulsone prevista sia ibrida che a vela
sicurezza in barca

Evoluzione della normativa sulla sicurezza in offshore

/
Il progettista Yacht Designers Sergio Abrami descrive l'evoluzione della normativa sulla sicurezza nelle gare offshore dal tragico incidente di Stefano Casiraghi a Monaco
Portolano storico museo Istanbul

Istambul – Deniz Muzesi - Museo della Marina

/
Storie di mare viste dal lontano, ma sempre a noi più vicino Bosforo. Gli Ottomani ed il Mediterraneo - Il più famoso uomo di mare turco: Khayr al – Din Barbarossa -I fasti e la storia di una marina a noi poco nota. Sergio Abrami visita il museo della marina di Istanbul

Parigi: Museo della Marina

/
Il Museo della Marina di Parigi è a mio avviso uno dei più belli tra quelli - veramente tanti - che ho visitato attratto per deformazione professionale o per il puro piacere di vedere oggetti, quadri, documenti legati al mare ed alle costruzioni nautiche e navali. Innanzi tutto la sua collocazione: avete presente la tour Eiffel? Il Campo di Marte? Passate il ponte della Senna: lo avete praticamente di fronte nell’ala a sinistra del Palais de Chaillot

Piani di costruzione gozzo tradizionale di 5.0 - 6.0 metri

/
Piani di costruzione di un gozzo tradizionale da 5 - 6 metri di lunghezza armato a vela latina e motore bimodale, cioè elettrico ed a scoppio... in linea con le nuove esigenze di navigare sotto costa in assoluto silenzio e quindi con il motore elettrico, per poi usare il motore a scoppio per la ricarica delle batterie e in caso di mare formato... Un progetto interessantissimo per le innovazioni inckluse e per la possibilità, per chi ne è all'altezza, di costruirsi un gozzo con le proprie mani...

L’elogio della lentezza

/
Bellissimo articolo di Sergio Abrami in cui spega il perchè del ritorno dei gozzi di legno classici con le loro ridotte velocitò, ma con il loro peso ben distribuito che consentono di affronyare condizioni di mare formato, ma ad una velocità consona a questo tipo di carena prettamente dislocante. Un suggerimento speciale però evidenzia Sergio Abrami, cioè quello di motorizzare questo tipo di imbarcazione classica con un propulsore bi - modale, come la soluzione proposta dalla olandese Vetus con il "classico pacchetto": motore termico/motore elettrico e componentistica per motorizzare erimotorizzare imbarcazioni dislocanti. Quando si naviga in termico, rigorosamente silenziato con pannelli fonoassorbenti e adeguati silenziatori di scarico, si ricaricano le batterie. Insomma lo stesso sistema usato dai sommergibili...

Il riciclo e lo smaltimento degli scafi in PRFV: U8105 - Il punto di vista dei progettisti nautici

/
A mezzo secolo dall’inizio della costruzione in serie di scafi in PRFV inizia a presentarsi il problema dello smaltimento, del riciclo dei materiali impiegati. La necessità di ridurre l’impatto ambientale nella produzione nautica, soprattutto degli scafi in PRFV è in questi ultimi anni argomento di grande attualità. I sistemi produttivi sono stati rivoluzionati dal sempre più progressivo utilizzo del metodo a stampo chiuso i.e. infusione e dall’utilizzo di resine a bassa emissione di stirene.

Superfici sviluppabili - Non solo NC

/
La rarefazione di personale di cantiere in grado di realizzare modelli – naviganti e non – la grande diffusione di programmi CAD - CAM – la riduzione dei costi delle frese per lavorazioni a controllo numerico, hanno generalizzato l’uso della modellazione solida, delle frese a controllo numerico.

Recensione manuale di Paolo Lodigiani

/
Non bisognerebbe mai fare la recensione di un libro di un amico, si può correre il rischio di non essere obiettivi, ma in questo caso ho chiesto espressamente di avere l’onere e l’onore di presentare un libro che può essere anche una brillante idea regalo. Un regalo certamente gradito per aspiranti costruttori, aspiranti progettisti, appassionati di costruzioni navali e nautiche, di cultura del mare... Articolo di Sergio Abrami, selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.