Con l’evoluzione delle forme degli scafi, si è riusciti ad ottenere maggiore efficienza e prestazioni sia in termini di barche veloci che di tenuta in mare

Articoli

"Se ho potuto vedere piu' lontano e' perche' stavo sulle spalle dei giganti".
(Isaac Newton)

/
La ricerca non si è fermata solo al mezzo propulsivo, ha coinvolto anche l’aspetto strutturale e tecnologico della costruzione navale ricercando tra i materiali che la natura offriva e studiando il modo migliore per ottenere il massimo rendimento dalle loro caratteristiche meccaniche sempre più al limite. Oggi è uso comune pensare che costruire una barca sia semplice senza rendersi conto che dietro vi sono millenni di storia della tecnica, della tecnologia e dell’arte navale.

Garda Solar - Alto design, materiali riciclabili ed energia rinnovabile

/
Bellissimo contributo di Vitorio di Sambuy per la realizzazione di una barca realizzata con materiali riciclabili e mossa da un motore fuoribordo elettrico azionato da batteria agli ioni di litio e ricarica generata dai pannelli fotovoltaici applicati come vela... interessante anche l'intervento di Aspronadi promuovendo il concorso UBPT, una barca per tutti...

Nautica Italiana: l'epopea storica

/
Un'analisi attenta, obiettiva ed ineccepibile fatta in tempi non sospetti, dal noto giornalista del settore nautico: Antonio Soccol. L'anno in cui è stato scritto questo pezzo era il 1994 e viene rappresentata lla parte bella della storia della nostra marineria, quando illustri progettisti disegnavano barche dalle spiccate caratteristiche marine e cantieri, che erano il fiore all'occhello della nostra cantieristica, le cotruivano magistralemnte tra cui il chiaro riferimento alla Canav di Anzio con la capostipite A' Speranziella, prima carena a V profondo progettata da Sonny Levi che ancora oggi, a tanti anni di distanza, si rivela essere lo schema migliore ed il più usato nella realizzazione di barche da diporto, motovedette per la Guardia Costiera e per la Guardia di Finanza ecc... Insomma anni di grande passione, coraggio di progettare nuove soluzioni tecniche, cantieri guidati da veri appassionati ed esperti del settore che costruivano magistralemente barche serie. Oggi purtroppo tutto questo non esiste più visto che la progettazione è appiattita e ridotta alla fotocopia... Un'analisi lungimirante, da leggere e studiare attentamente. Selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.

Lo sviluppo degli scafi veloci - di Renato "Sonny" Levi

/
Negli ultimi anni abbiamo visto l'incondizionata supremazia degli scafi americani che, con motori americani, hanno monotonamente vinto ogni gara. Abbiamo anche visto che è inutile qualsiasi sistema di propulsione che non sia il gruppo poppiero. Questa (barca americana con efb americani) è la formula offshore che ha maggiori possibilità di successo pur di avere una certa dose di fortuna. Naturalmente un minimo d’evoluzione nel disegno delle barche c’è stato... Selezionare il titolo per visualizzare l'intero articolo.