Carlo Marincovich giornalista dello sport e in particolare della vela e della Formula 1. Un grande del giornalismo italiano

Articoli

Premio Marincovich 2009 - Fasi finali

/
La prima edizione del Premio giornalistico/letterario, indetto da As.Pro.Na.Di. è giunta alla fase conclusiva, con la premiazione dei partecipanti, che si terrà il 15 aprile nella prestigiosa cornice del Circolo Ufficiali della Marina Militare a Roma. Il Premio, lanciato nell’aprile 2009 per ricordare la passione e la competenza con cui per quasi cinquanta anni Carlo Marincovich ha scritto di mare, di regate e di motori, divulgandone la cultura sulle maggiori testate specializzate e sul quotidiano “la Repubblica”, è suddiviso in tre sezioni giornalistiche: navigazione a vela, navigazione a motore e cultura del mare. Una quarta sezione è dedicata ai libri, sempre sulla cultura del mare.

Premio giornalistico Marincovich

/
Premio giornalistico Marincovich. Negli intenti il Premio, alla prima edizione, riferendosi alla straordinaria e coraggiosa figura del giornalista Carlo Marincovich, intende indicare e accreditare quanti con il loro impegno hanno contribuito alla diffusione di una informazione capace, intelligente, profonda, onesta e riflessiva nell’ambito della cultura del mare e di quanto, nella navigazione a vela o a motore, ci avvicini ad essa.

Gregorio di Cojimar

/
di Carlo Marincovich Cojimar - L’aria fresca dell’oceano entra nella piccola rada di Cojimar, a pochi chilometri da La Habana. Scavalca il molo di stile liberty, tutto pitturato di azzurro, ed entra nella calle Pasuello. Superata la vecchia cattedrale, la brezza scivola frusciando davanti alla veranda di una piccola casa verde pastello. Al numero 311 la porta è socchiusa. Dentro, nella stanza in penombra, tra poltrone di vimini e una brandina sdrucita, un uomo di 84 anni sta incollato al televisore. Fidel Castro, in grande uniforme, parla da almeno un paio d’ore e il padrone di casa non perde una sola parola

Un uomo troppo intelligente: Carlo Marincovich

/
Fu così che conobbi Carlo Marincovich. Mi avevano chiesto di aiutare a “portar dentro” ai padiglioni della Fiera del Mare quei pacchi di numero “zero” della nuova pubblicazione. Il primo Salone di Genova si sarebbe inaugurato il giorno dopo e nessuna automobile poteva ormai più entrare nell’area espositiva: per questo il trasporto, dal parcheggio allo stand, doveva esser fatto a mano, visto che nessuno aveva pensato di trovare/recuperare un carrello