Carena Veneziana e le carene anti moto ondoso per evitare l’erosione dovuta al passaggio delle imbarcazioni nei canali di Venezia

Articoli

pole position

Come conquistare la pole position

/
In dicembre la bolla (articolo Altomareblu “La bolla della nautica”) si stava sgonfiando. E’ passato solo un mese e ne constatiamo lo scoppio. Il bum è stato violento, con cantieri - fra cui qualche grandissimo – in grosse difficoltà. E, a slavina, personale in cassa integrazione, pubblicità non pagate, riviste in affanno, eccetera. Ci saranno morti e feriti ma, prima o poi, la crisi dovrà ben passare. Per sopravvivere, all’industria nautica non sarà sufficiente rimanere a galla perché alla ripresa la competizione sarà durissima. Vincerà chi... Articolo di Vittorio di Sambuy, selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.
carena veneziana

Una carena veneziana per Venezia. Chi la vuole?

/
di Antonio Soccol Ebbene sì, lo confesso. Ho citato a braccio,…

Stiletto: una carena “veneziana” per la US NAVY

/
“Stiletto” è un trimarano da 88,6 piedi per 40,5 di larghezza (in metri sono: 25 x 12, 30). Ha un dislocamento di circa 60 tonnellate e una immersione di soli pochi centimetri. Spinto da 4 motori Carterpillar C32 da 1.232 kW ciascuno e azionanti 4 eliche di superficie, ha una velocità max a pieno carico di 51 nodi (40 nodi è, invece, quella detta “operativa”). L’ha costruito, in appena 15 mesi, un piccolo cantiere di San Diego (il Knight & Carter Yacht Center) specializzato in scafi da diporto con una spesa di 6 milioni di dollari prima dell’allestimento e 10 milioni a barca finita. Per i bilanci della US Navy, un costo quasi irrisorio.