Il Partenocraft Synthesis è una barca disegnata dall’ing. Levi che mi piace molto, sia come carena, che in tutta la sua disposizione ergonomica del ponte e del pozzetto. Gli interni sono belli, luminosi, sufficientemente spaziosi.

Iscritta nel “Registro Storico delle Carene Levi” al n° 24/2009.

La sensazione, appena si sta per salire su questa imbarcazione, é quella di un grande ordine, pulizia ed un’attenta cura di tutto, con il ponte intero ed il pozzetto di un gradevolissimo colore, come si può notare dalle immagini di seguito pubblicate. Anche il quadro comandi, completo di tutta la sua strumentazione originale e perfettamente funzionante.

Entrando nel quadrato si vede a sinistra un comodissimo divano, che diventa per la notte un letto matrimoniale sotto ed un terzo letto sopra, mentre a dritta vi é un bel divano che si trasforma in due letti posti l’uno sopra l’altro. Nell’apposito spazio sempre a dritta troviamo un bellissimo esemplare di una radio ricetrasmittente VHF risalente all’epoca di costruzione della barca, in ottime condizioni, tanto da sembrare nuovo e perfettamente funzionante.

Passando dal quadrato principale nella parte intermedia della cabina tutta, troviamo a sinistra il vano cucinino che, come si può vedere dalle immagini, é contenuto ma gradevole e di un colore giallo molto caldo e la particlarità che vi é un foro circolare tra i due ambienti che a sinistra sono in comunicazione tra loro.

1 Partenocraft Synthesis SalernoA dritta, invece, troviamo il locale wc, con una porta bivalente che in alternativa chiude la porta del locale bagno o viceversa, chiude l’accesso al resto della cabina, separando la cabina principale dalla cabina di prua. Una soluzione intelligente e tutto rigorosamente bello ed originale.

Infine, ho domandato all’armatore chi si occupa della cura e manutenzione della sua barca, mi ha riferito che l’ha affidata con soddisfazione da diversi anni nelle mani del bravo mastro d’ascia Angelo Petrone di Salerno, al quale porgo i miei complimenti per il risultato raggiunto che evidenzia vera passione e ottima maestria. Sappiamo bene che ormai i veri mastri d’ascia di una volta sono ormai diventati rarissimi, ma ci fa piacere constatare che ve ne sono ancora anche in quel di Salerno, visto che ormai la maggior parte delle barche attualmente prodotte é  solo di vetroresina.

Motorizzazione:

  • 2 x 220 HP TD Perkins

Ricordo che il materiale con cui é stata costruita questa unità é il lamellare di mogano, secondo il noto sistema costruttivo  Levi.

CARATTERISTICHE TECNICHE

  • Cantiere: Partenocraft
  • Modello: Synthesis
  • Materiale di costruzione per carena e sovrastrutture: mogano lamellare
  • Lunghezza f.t.: 10,50
  • Larghezza f.t.: 3.30
  • Stazza lorda: 11,53 t.
  • Anno di costruzione: 1967
  • Motori: Perkins 2 x 220 HP – Potenza totale 440 HP

5 Ponte di prua verricello e passo d'uomo 6 Verricello

7 Passo d'umo sul ponte di prua 8 Vano motori a dritta Perkins 220 HP TD

9 Partenocraft Synthesis a Salerno 10 Divano trasformabile in tre posti letto

11 Vano cucinino13 Cabina di prua dal quadrato

14 Cabina di prua 17 VHF d'epoca perfettamente funzionante

15 Cabina prua a dritta