Rudy 1971 Santamaria; Barca Classica Navaltecnica

Barca Classica Rudy 1971 Santamaria – Navaltecnica

(leggi anche Restauro Sarafen III ex Santamaria)

Costruttore: Navaltecnica di Anzio

DATI DI TARGA Rudy

  • Anno di costruzione: 1971
  • Lunghezza ft: 9,80 mt
  • Larghezza ft.: 3,24 mt
  • Specchio di poppa: 2,90 mt
  • Puntale: 1,30 mt
  • Stazza lorda: 9,79 tonn.
  • Timone: ruota con comando idraulico
  • Navigazione: oltre le 6 (sei) miglia dalla costa
  • Portata massima: 8 persone
  • Motori: entrobordo Perkins (Inghilterra) 2 x 190 HP TD anno di costr. 1972
  • Numero cilindri: 6
  • Potenza totale: 380 HP a 2600 giri/min
  • Anno di costruzione: 1972
  • Potenza fiscale: 47 x 2 CV

Costruzione scafo: in quattro strati di mogano lamellare da 5mm di spessore, incollati con resine resorciniche ed incrociati tra loro a 45°.

INTERNI barca Classica Rudy:

  • Cabina armatoriale a prua, cabina centrale e bagno: in buone condizioni d’uso
  • Ponte e pozzetto:originale – da rivedere in vari punti data l’età .
  • Impianto elettrico e impinti interni: Tutto originale ed in ottimo stato d’uso

DESCRIZIONE LAVORI ESEGUITI E COMMENTO

Rudy è una barca d’epoca tutta originale ed in condizioni d’uso più che buone. La meccanica è stata revisionata nella primavera 2003 e da allora non è andata più in mare. Attualmente è a secco in un capannone al coperto.

Da qualche giorno questa bella barca ha cambiato proprietà e l’attuale armatore è un grande appassionato di barche d’epoca  che la rimetterà completamente a nuovo ridandole l’antico splendore e a cui ricordiamo di inviarci le immagini quando prenderà di nuovo il mare una volta ristrutturata. Le pubblicheremo in modo che gli appassionati che ci seguono possano vedere le sue condizioni dopo i lavori di ripristino che le consentiranno di navigare da vera Signora del Mare, una volta ritornata al suo antico splendore.

Una curiosità : Nei suoi trentasei anni di vita questa imbarcazione ha avuto solo due armatori, entrambi donne. Le mie sincere congratulazioni per le condizioni di  l’originalità  in tutte le sue parti con cui è stata conservata.

Al suo interno si respirano ancora le essenze dei legni pregiati con cui è stata costruita. Una barca comunque che è in grado di navigare con tanta sicurezza ed affidabilità. Ideale per chi è appassionato di barche d’epoca e che vuole navigare con un gioiello che sarà  sempre guardato con ammirazione ovunque vada, evidenziando che non è stato modificato nulla da come il cantiere la costruì a suo tempo.

Rudy Santamaria è iscritta nei R.I.D. di Anzio, con navigazione “oltre sei miglia dalla costa” , quando fu iscritta nei RID per la prima volta, corrispondente al “senza limiti ” attuale.

Si suggerisce, visto che la sua lunghezza è inferiore ai 10mt ft, se non ci sono esigenze di navigare in acque stranire, oppure senza limiti dalla costa, può essere comodamente cancellata dai RID di appartenenza, diventando natante, potendo comunque navigare entro le “dodici miglia dalla costa”. In questo caso non sarebbe più imbarcazione e quindi diventando natante, non  più soggetta al rilascio della certificazione RINA ed alla visita periodica di controllo da effettuare ogni cinque anni.

Rudy 1971 Santamaria è una barca d’epoca quasi identica a Speranzella II sia nel pozzetto che negli interni. Le varianti riguardano l’angolo di diedro allo specchio di poppa che di 16°, rispetto ai  20° di Speranzella II e la motorizzazione che è di Perkins 2 x 190 HP TD. Infine questo modello costruito nel 1971 è da considerarsi come fine di tutta la produzione Canav di Anzio che poi successivamente chiuse i battenti per trasferirsi a Messina.

Gli esemplari di Rudy rimasti in vita sono veramente pochi e Santamaria  è da considerare una barca bella e rara, testimone finale di tutta la splendida e brillante avventura del famoso cantiere “Canav di Anzio” che fece scalpore nel mondo della nautica da competizione e da diporto degli anni 60′ e 70’per le nuove scelte tecnologiche costruttive intraprese con grande successo dal noto progettista  Renato “Sonny” Levi, inventore delle carene a V profondo, che è il più bravo ed indiscusso progettista di imbarcazioni veloci da gara, da diporto e da lavoro del mondo.

Altomareblu – Tutti i diritti riservati. Note Legali

 

Articoli Correlati

Lascia un commento:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *