Rivista Marittima – dicembre 2013

Rivista Marittima dic 2013

EDITORIALE

IL SISTEMA PAESE IN MOVIMENTO

Il 13 novembre 2013 il 30° Gruppo Navale Italiano, costituto dalla Portaerei Cavour, dalla fregata Bergamini, dalla nave di supporto logistico Etna e dal pattugliatore Borsini ha mollato gli ormeggi a Civitavecchia per dirigere verso il Canale di Suez con destinazione il Golfo Arabico. Il rientro in Italia è previsto nel mese di aprile dopo avere visitato i Paesi del Golfo Arabico e aver compiuto il periplo del continente africano toccando numerosi porti di interesse strategico per il «Sistema Paese».

Si tratta di una impresa storica che vede la Marina Militare Italiana fortemente determinata a contribuire a fare ripartire il Paese raggiungendo traguardi d’interesse strategico quali:

  •  Assistenza umanitaria nei confronti delle popolazioni, soprattutto africane, attività che conferisce alla missione un valore aggiunto straordinario, avvalendosi delle Onlus Operation Smile, Francesca Rava e delle infermiere volontarie della CRI
  • Promozione delle eccellenze imprenditoriali italiane
  • Sicurezza marittima attraverso operazioni di antipirateria e protezione del traffico mercantile nazionale
  • Sostegno alle Marine dei Paesi rivieraschi, anche in funzione di cooperazione, svilup­po e modernizzazione
  • Supporto alla politica estera nazionale

Tale impiego delle Forze Navali è in linea e in coerenza con il tradizionale ruolo della Marina Militare da quando nel lontano il 1866 la pirocorvetta Magenta compì la prima circumnavigazione del globo in tre anni di attività continuativa, facendo conoscere e rappresentare l’ Italia appena unificata in tutto il mondo.

In tale occasione, il comandante Vittorio Arminjon, oltre a compiere rilevazioni scientifiche e naturalitiche, firmò a Yeddo il primo trattato economico e di amicizia con il Giappone. Durante lo stesso viaggio siglò un accordo con la Cina per l’apertura di 16 porti cinesi al commercio italiano.

Dal 1866 il mondo è cambiato, ma il ruolo della Marina Militare nel promuovere l’eccellenze imprenditoriali italiane resta inalterato. Per uscire dalla crisi l’Italia deve mettersi in movimento e la cornice fornita dal Gruppo Navale «Cavour» è ideale per promuovere all’estero il Made in Italy.

I prodotti più competitivi della nostra industria frutto dell’ingegno e della creatività italiana potranno essere presentati in una sorta di Mostra itinerante. La missione toccherà Stati come il Mozambico, Nigeria, Guinea e Angola dove il nostro Paese ha interessi sul piano della ricerca scientifica e nel settore dell’estrazione di risorse energetiche.

Compito del Comandante del Gruppo navale, ammiraglio di divisione Paolo Treu, sarà anche quello di contribuire alla sicurezza delle linee di comunicazione marittime nelle aree minacciate dal fenomeno della pirateria come il Golfo di Aden, il canale di Mozambico ed il Golfo di Guinea, di supportare la nostra Politica Estera nel stringere legami di cooperazione e dialogo con i Paesi rivieraschi e di fornire assistenza umanitaria ove e quando necessario. Importanti attori istituzionali e commerciali italiani hanno creduto in questa sfida e supportato la campagna navale in diverse forme con il comune intento di promuovere le grandi potenzialità dell’Italia in campo umanitario e quello industriale.

Si tratta in altri termini di un’altra dimostrazione concreta della versatilità dello strumento navale nel suo ruolo Dual Use in cui piattaforme realizzate per essere pronte a svolgere operazioni di carattere militare, come la protezione delle linee di comunicazione, possono costituire idonee piattaforme per l’assistenza umanitaria, promuovendo le nostre eccellenze imprenditoriali e supportando la nostra politica estera.

La versatilità dello strumento navale consente al Governo italiano di potere richiedere in qualsiasi momento al Gruppo Navale «Cavour» impegni aggiuntivi in funzione di eventuali nuove esigenze politiche e diplomatiche si dovessero presentare durante la navigazione.

Gente di Nave Cavour

ITINERARIO DI MASSIMA

  • CIVITAVECCHIA 13 NOV 2013
  • JIDDAH (JEDDA)(SAUDI ARABIA) 18 NOV – 22 NOV (solo CAVOUR)
  • DJIBOUTI (GIBUTI) 20 NOV – 24 NOV (solo ETNA, BERGAMINI E BORSINI)
  • ABU DHABI (EAU) 30 NOV – 04 DIC MiNA SULMAN (BAHRAJN) 5 DIC – 9 DIC
  • SHUWAIK (KUWAIT CITY – KUWAIT) 10 DIC – 14 DIC AD DAWHAH (DOHA – QATAR) 15 DIC – 19 DIC
  • MINA QABUS (MASCATE – OMAN) 21 DIC – 21 DIC DUBAYY (DUBAI – EAU) 26 DIC 2013 – 02 GEN 2014
  • MOMBASA (KENYA) 10 GEN – 17 GEN (15 GEN solo CAVOUR dirige per la fonda in MADAGASCAR)
  • ANTSERANANA (MADAGASCAR) 18 GEN – 23 GEN (solo CAVOUR)
  • MAPUTO (MOZAMBICO) 24 GEN – 01 FEB (27 GEN arriva CAVOUR, 1 FEB BORSI.YI rimane con Marina locale
  • CAPE ToWN (SUD AFRICA) 05 FEB – 10 FEB LUANDA (ANGOLA) 15 FEB – 19 PEB
  • POINTE NOIRE (CONGO) 20 FEB – 25 PEB LAGOS (NIGERIA) 28 FEB – 04 MAR
  • TEMA (GHANA) 05 MAR – 10 MAR DAKAR (SENEGAL) 15 MAR – 19 MAR
  • CASABLANCA (MAROCCO) 24 MAR – 29 MAR ALGERI(ALGERIA) 31 MAR – 04 APR
  • TARANTO 07 APR

Patrizio Rapalino

MM sistema paese in movimento

Volumetto Centenario Aviazione Militare

Volumetto allegato al numero di dicembre 2013: Centenario Aviazione Militare

SOMMARIO

PRIMO PIANO

  • Un moderno sistema di Protezione civile nazionale 
    Franco Gabrielli
  • La pirateria: un problema mediterraneo?
    Daniela Martella
  • La strategia «strabica» della Francia
    Renato Giocondo
  • Afghanistan e Asia Centrale dopo il 2014 
    Massimo Baldacci

PANORAMICA TECNICO-PROFESSIONALE

  • Costa Concordia: il progetto di rimozione
    Stefano Tortora
  • Il dilemma di Nettuno 
    Giuliano Da Frè

SAGGISTICA E DOCUMENTAZIONE

  • Relazioni diplomatiche italiane con Birmania e Siam di fine XIX secolo 
    Vincenzo Poy
  • La guerra di corsa nell’Oceano Indiano
    Paolo Bembo

STORIA E CULTURA MILITARE

  • Il ruolo della Regia Marina nella prima guerra mondiale
    Giuseppe Finizio
  • «Messerschmitt ME 323»
    Roberta De Marzo
  • Osservatorio internazionale Marine militari 
  • Nautica da diporto 
  • Scienza e tecnica 
  • Che cosa scrivono gli altri
  • Recensioni e segnalazioni

RIVISTA MARITTIMA – Mensile della Marina dal 1868

DIREZIONE E REDAZIONE
Via Taormina,4 – 00135 Roma
tel.: 06 3680 7248-54
Telefax: 06 3680 7249

internet: www.marina.difesa.it/documentazione/editoria/marivista/Pagine/default.aspx
e-mail redazione: [email protected]

DIRETTORE RESPONSABILE: 
Capitano di Vascello Patrizio Rapalino

REDAZIONE E UFFICI

  • Attilio De Pamphilis
  • Francesco Rasulo
  • Tiziana Patrizia
  • Gaetano Lanzo

ABBONAMENTI E SERVIZIO CLIENTI
Vito Nicola Netti
Tel.: 06 3680 7252-1-5-7
e-mail abbonamenti: [email protected]

SEGRETERIA AMMINISTRATIVA
Tel.: 06 3680 7252
Codice Fiscale: 80234970582
Partita IVA: 02135411003

 

Articoli Correlati

Lascia un commento:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *