di Sergio Abrami

Gozzo-Tradizionale6 Piani di costruzione per autocostruttori evoluti.

Da un appassionato autocostruttore calabrese – con già un discreto bagaglio di esperienza alle spalle, mi era stato chiesto se avevo “a cassetto” dei piani per la costruzione di un gozzo.

Una delle mie prime barche nei primissimi anni ‘70, era stato proprio una gozzo cabinato a vela di 7.5 m progettato per un architetto di Brescia e realizzato dai cantieri Archetti di Monteisola . A questo gozzo di 7.5 m aveva fatto seguito uno da 10.5 m , sempre a vela con armo a cutter aurico. Gozzo-Tradizionale5

Vele arancio nel primo caso, cuoio nel secondo, con tanto di paternoster in legno di olivo bollito in olio di lino cotto e ferramenta in ferro zincato realizzate a disegno “copiando” rilievi di barche dell’ ‘800. Quasi un “mobile di Cerea”, con tanto di oblò in ottone al naturale e luci di via sulle sartie.

Erano seguiti, quasi nella stessa epoca, gozzi a vela ad armo latino. In archivio – sia della memoria, che fisico dello studio – di materiale da cui trarre spunto ce n’era, ma era altresì evidente che i mezzi di progettazione dello Studio nel frattempo si erano evoluti.

Adesso lavoriamo con modellazione di superficie, CAD-CAM, fresa a controllo numerico. Fornire piani “anticati” sarebbe stato ancora più anacronistico che ridisegnare un gozzo classico. Non ultimo il progetto richiesto era un “open” tra i 5-6 metri , cioè sensibilmente più piccolo.

Così, in uno slancio di “passione” mi sono accinto a “modellare” due carene, una di 5 ed una di 6 metri. Il classico sistema di progettazione con la realizzazione del mezzo-modello e della sua valutazione “visiva” trasferito nel mondo della realtà virtuale, della modellazione solida e di superficie. Il 5 metri non è, anche se a prima vista può sembrare tale, una riduzione pantografata del modello più grande.

La carena del più grande ha una maggiore portanza a poppa per poter navigare a motore a velocità relative più alte con motorizzazioni più importanti.

La più piccola ha un dislocamento relativo più basso: è più leggera di oltre il 7.5% ( a pc disloca la metà della carena 6 m ). La più piccola ha inoltre il bordo libero relativamente più basso che rende ancora possibile anche un utilizzo a remi già più problematico e praticamente non efficiente nel caso della più grande.

Niente poppe finte da “gozzo-planante” ( la Balilla assettata e con le gomme slick è culturalmente improponibile, invece … ) Nel nostro caso i volumi di poppa sono sapientemente “pompati” senza alterare la linea classica.Gozzo-Tradizionale4

Novità, innovazione, praticità di costruzione, fascino del retrò ma con una proiezione verso il futuro in termini di applicazione di nuove tecnologie nel campo della progettazione e costruzione di imbarcazioni.

Ma dove sta la grossa novità ?

Piani di di costruzione gozzo tradizionale di 5.0 & 6.0 metri

Gozzo-Tradizionale3In entrambi i casi c’è la possibilità di avere a richiesta , anche in un secondo tempo, una versione a vela ad armo latino. Le regate per barche ad armo latino sono ormai una realtà consolidata e sono un ottimo veicolo di promozione e confronto. Non sfuggirà il fatto che i piani di costruzione delle due barche hanno quasi lo stesso costo.Gozzo-Tradizionale2

Attenzione però: il costo di costruzione per il 6 m raddoppia, sia per maggior quantità di materiale impiegato, che per numero di ore lavorate . Lo stesso dicasi per la motorizzazione che va al raddoppio di potenza installata . Sono consigliati 7.4 kW per il 5 m e 14.8 kW per il 6 m. Sovramotorizzare serve solo ad aumentare i costi di acquisto e di gestione.

Chi ha sempre fretta non potrà mai apprezzare il piacere del navigare serenamente a motore con 1/3 di gas, in pieno relax!

La la vera novità è costituita dal fatto che oltre ai piani tradizionali – linee, sezioni, piano dei legni, piano delle sistemazioni di coperta e del locale apparato motore, sono disponibili come extra #1 i files per i plottaggi delle
sezioni scafo, delle ordinate e della ossatura principale, con relativa copia cartacea in scala ridotta uso consultazione ( in pratica i “cartamodelli” delle costole, della chiglia e dei dritti e controdritti).

Questo materiale viene fornito su dischetto in formato .DWG e .DXF plottabile direttamente in qualsiasi service di eliotecnica&plottaggi ben attrezzato. Chi ha problemi di plottaggio può acquistare direttamente il materiale cartaceo che viene venduto al costo. Ritengo più pratico e razionale spedire bytes via modem o su dischetto che pesanti rotoli di carta.

Piani per il gozzo classico 5 e 6 metri:

Gozzo-Tradizionale1

  • Gozzo classico 5 m piani standard
  • Gozzo classico 5 m piano velico e deriva
  • Gozzo classico 5 m files #1 ordinate
  • Gozzo classico 5 m plottaggi #1 (ordinate)
  • Gozzo classico 6 m piani standard
  • Gozzo classico 6 m piano velico e deriva
  • Gozzo classico 6 m files #1 ordinate
  • Gozzo classico 6 m plottaggi #1 (ordinate)
  • Spedizioni a mezzo corriere: al costo.
  • I piani danno diritto alla costruzione per uso privato di una sola imbarcazione.
  • Verrà inoltre fornita una targhetta matricola numerata personalizzata.
  • Nel costo dei piani è compresa una assistenza telefonica di base.
  • Pagamento anticipato all’ordine.

Per ulteriori informazioni, scriveteci!