Eliche di superficie e il loro impiego nella motonautica da diporto

Delta 38' Levi

Vintage: Delta 38' Levi

/
Conosco bene questo magnifico esemplare di "Delta 38" progettato da Levi e costruito dal Cantiere Delta di Fiumicino nel 1980 in soli due esemplari. Nell'aprile del 2008 ne scoprii l'esistenza
Delta 33 Carena Renato "Sonny" Levi, barca classica in vendita

Renato "Sonny" Levi: il migliore sfruttamento dell'energia

/
La lungimiranza di Rento "Sonny" Levi è ampiamente dimostrata in questo articolo che considero una "doppia chicca" sia per le considerazioni tecniche sulle trasmissioni step-drive ed in particolare del "Delta Levi 33" di cui le immagini dello stupendo esemplare restaurato e disponibile in vendita presso la Nautica Sud di Latina
trasmissione eliche superficie

Eliche di superficie di "Sonny" Levi: il testo del brevetto

/
Molti mi hanno chiesto notizie più specifiche sulle eliche di superficie ed in particolare a proposito del mio brevetto... Nel numero di novembre '72 di Mondo Sommerso ho parlato delle eliche di su­perficie. AI Salone della Nautica erano esposte alcune imbarcazioni da me progettate che sfruttavano questo nuovo sistema di trasmissione. Certamente la barca più appariscente era il Dart 38' esposto presso lo stand dei cantieri Vega.

Uomini ed ingegno italiano; le trasmissioni di superficie Top System

/
Top System è un sistema di trasmissioni di superficie ad assetto e direzione variabile per imbarcazioni plananti ad alte prestazioni con una gamma di potenze applicabili che va dai 250 hp della TS 40 fino ai 4000 hp della TS 120. Il sistema racchiude in se una serie di grandi differenze tecniche ed innovazioni brevettate, rispetto ai sistemi concorrenti e presenti sul mercato da molto più tempo

Virgin Atlantic Challenger II - Per il record inglese, trasmissioni ed eliche italiane.

/
Il Nastro Azzurro dell'Atlantico (Blue Riband in inglese) è il riconoscimento che viene attribuito alla nave passeggeri che detiene il record di velocità media di attraversamento dell'Atlantico. Antonio Soccol racconta questa bellissima avventura di Richard Branson e "Sonny" Renato Levi progettista del Virgin Atlantic Challenger con il quale, si tentò questo record. Una bellissima avventura che merita ancora oggi di essere riletta.

Restauro carene Levi – Mini Drago Italcraft - Operazione Grisù (II puntata)

/
Restauro carene Levi: Mini Drago Grisù II parte - Resoconto della seconda parte di questo Mini Drago Levi, costruito dalla Italcraft nel 1980. E' stato restaurato talmente bene che semba essere ritornati al 1980, anno in cui fu varata... Bello anche il resoconto della prova in mare effettuata alla fine del suo restauro totale.

Le foto inedite di Bango F.C.

/
Foto inedite di Bango F. C. 155 e caratteristiche tecniche risalenti al 1996. Dopo la scomparsa del suo armatore, Giorgio Tognelli, i figli nel 2000 vendettero la barca ad un imprenditore di New York, dove attualmente si trova. Selezionare il titolo per visualizzare l'articolo.
Arcidiavolo II Barca carena Y

Esclusivo: video di Arcidiavolo II

/
Esclusivo!!! Unico documento video di Arcidiavolo II in navigazione... documento video a colori.

Restauro carene Levi - Mini Drago Italcraft (I puntata)

/
descrizione e rappresentazione fotografica dettagliata delle fasi di restauro totale di un Mini Drago Italcraft, laminazione dello scafo con resina epossidica, revisione motori, nuovo impianto elettrico, strumentazione

Una portaerei ante litteram

/
Una ricerca storica sulle origini delle eliche di superficie (o ventilate), diventate oggi di uso comune nella progettazione di imbarcazioni veloci da diporto o militari, ha portato ad una curiosa ed interessante scoperta-innovazione che risale alla fine del primo decennio del secolo appena trascorso.

FC 155 Bango - confortevole fast commuter firmato da Renato "Sonny" Levi

/
Il nome come dichiarato dallo stesso “Sonny” Levi, significa: “Fast Commuter da 15,5 metri, avevo usato per la prima volta la definizione fast commuter verso la fine degli anni Sessanta per presentare il G 50 di Gianni Agnelli e successivamente il Barbarina di Mario Agusta, l’Hidalgo di Roberto Olivetti eccetera. Tutte queste erano barche da 11 o 12 metri e svolgevano la loro navigazione lungo le coste italiane e francesi con una autonomia di circa 200 miglia. Questa nuova unità invece, doveva avere le stesse caratteristiche “filosofiche” ma, doveva garantire una vita più comoda anche con mare formato
motovedetta drago

Drago Guardia di Finanza "anni 70" - Maresciallo M. Santo Luigi - inseguimenti e foto di barche contrabbandiere

/
Maurizio racconta che suo padre, il Maresciallo M. mare Santo Luigi, direttore di macchina, ha svolto servizio nella Guardia di Finanza fino al 1994 tra Ancona, Bari, Brindisi e Otranto ed ha avuto un ruolo importante nella lotta al contrabbando di sigarette poiché riusciva ad intercettare le comunicazioni tra i contrabbandieri che avvenivano via radio ed in codice