Solitario di Alberto Cavanna

/
Alberto Cavanna presenta un breve racconto di mare in cui l'amore, martoriato dalle cattiverie della vita, è nascosto nella durezza esteriore di un anziano e vagabondo marinaio del mare, che lo offre sinceramente ad un gatto randagio come lui

La mareggiata di Alberto Cavanna

/
Alberto Cavanna: "La mareggiata" - Le onde ormai erano calate. Il vento aveva smesso di battere la costa e, nel giro di una mezza giornata, la mareggiata aveva perso gran parte della sua forza...
cavanna dipinto

La tempesta di Alberto Cavanna

/
Per i "brevi racconti di mare" continuiamo con la pubblicazione del terzo pezzo di Alberto Cavanna intitolato: "La tempesta" che inizia così: La giornata fino a quel momento era stata splendida. La mattina presto, poco prima che il sole sorgesse, la tramontana, una brezza fresca e leggera che ti faceva tirare il golf sulle spalle, aveva iniziato a soffiare e aveva tirato fin verso le nove..
Nautilus Wilking 1931

Sommergibile Nautilus

/
Franco Harrauer ci racconta del sommergibile "Nautilus" partendo dal significato etimologico di questa parola: genere di mollusco cefalópode, tetrabranchiato, sopravvissuto al Mesozóico... Questo nome ha sempre esercitato uno strano fascino sui costruttori di mezzi sottomarini. Suggestione forse dovuta al suo complesso e mirabile sistema di equilibrio idrostatico che ispirò nell’Ottocento a Jules Verne il suo “Ventimila leghe sotto i mari”
Alberto Cavanna

Le "spalle buone" di Alberto Cavanna

/
Continua su AltoMareBlu con "Le spalle buone", la pubblicazione di alcuni brevi racconti di mare scritti da Alberto Cavanna... e che inizia così: “Dove vai con quella tavola, ragazzo?! ”Lui si era voltato di scatto nel fracasso quasi insopportabile delle martellate, che solamente gli urli dei sovrintendenti potevano vincere per riuscire a farsi ascoltare dalle centinaia di operai a bordo...
Alberto Cavanna

Cavalcando lungo la mareggiata

/
Alberto Cavanna è uno scrittore che ha dedicato e dedica molti suoi racconti al grande elemento ed alle tradizioni che esso accomuna. Va detto che spesso il mare nella sua immensa bellezza e dotato di perfida pazienza, con la quale punisce l'uomo che continuamente cerca di inferirgli colpi mortali a cui lui si oppone... Con "Cavalcando lungo la mareggiata" iniziamo la pubblicazione di cinque brevi brani che non mancheranno di colpire nel cuore e nella mente i lettori appassionati di questa tipologia di racconti..
Una vita tra gli oceani

Una vita tra gli oceani di Olivier de Kersauson

/
Gli incredibili racconti di un uomo straordinario senza radici:Olivier de Kersauson. Egli è uno dei navigatori francesi più conosciuti al mondo. Dopo dieci anni a fianco di Éric Tabarly, è diventato il più grande cacciatore di record oceanici. Per la prima volta, con questo libro, svela se stesso. ISBN: 978-88-97173-02-1

L'uomo che non contava i giorni di Alberto Cavanna - Libellule Mondadori

/
La barca lasciava dietro a sé una scia di schiuma allegra e pulita che si richiudeva come una cicatrice immediatamente dopo il suo passare, come a sigillare una vecchia ferita... Questa la storia senza tempo dell'amicizia tra un vecchio ed un ragazzo, nati in due terre lontane, ma uniti dallo stesso mare

Alberto Cavanna: A piccoli colpi di remo

/
Questa volta il racconto di mare scritto dall'eccezionale Alberto Cavanna e che vi proponiamo è bellissimo, ricco di valori e sentimenti che ormai oggi non si vedono quasi più tra gli umani...e poi, la valenza dei vecchi e saggi uomini di mare la dice tutta... “Ce la accompagno io da uno che fa dei remi buoni! ” Mi ero voltato di colpo e mi ero trovato davanti quel tizio strano. Aveva un’età indefinibile tra i sessanta e gli ottanta, un paio di jeans sdruciti, una camicia di flanella a scacchi sopra a un lupetto e un paio di Nike fuori moda, sicuramente regalo di qualche nipote.

N'zid Questo mare è la mia terra di Malika Mokeddem

/
Dall'inizio della lettura del primo capitolo si evince un racconto ben scritto, scorrevole, che rappresenta bene quella che è la scena narrata ed attrae molto il giallo che anima l’inizio di questa avventura vissuta dalla protagonista su una barca a vela, mentre presa da uno stato fisico di non perfetta coscienza, con il voto tumefatto in modo serio ed il corpo altrettato segnato da escoriazioni ed ematomi vari, scende in cabina dove trova un messaggio scritto in cui un certo J la incita a scappare da quelle acque, dicendo di essere riuscito a convincere qualcuno a lasciarla andare e che si sarebbero visti successivamente… trova una borsetta, nessun documento.. ma una foto in cui vede lei insieme ad un uomo scuro di pelle

Il faro di Alberto Cavanna

/
Aveva già passato i quaranta quando si era trovato senza lavoro ed era tanta roba perché per lui, fino a quel momento, il lavoro era stato tutta la sua vita... Fu proprio durante una di quelle sere estive, una nottata meravigliosa di luna piena, che la vide: all’inizio gli era sembrata solo un’ombra, come un cespuglio mosso dalla brezza, poi si era reso conto che, sulla scogliera, stava camminando una ragazza da sola

Un colpo di sirena di Alberto Cavanna

/
Alberto Cavanna descrive in un suo breve recconto di mare, cosa può celare il suono di una sirena... ed inizia scrivendo: Stavano incrociando al largo dell’isola, sulla rotta verso Brindisi, quando un colpo di sirena netto come un taglio su una vela gonfia, ruppe il silenzio della mattinata fresca e serena... Bello questo racconto e agli appassionati di mare abituati a navigare sotto costa ammirando i meravigliosi paesini arroccati sottocosta, leggendo, vedono con i loro occhi, quanto descrive Cavanna con molta naturalezza.