Manutenzione: motore AQ 130 Volvo Penta (prima puntata)

Descrizione motore Volvo Penta AQ 130

Tra le motorizzazioni a benzina della Volvo Penta degli anni ’70, certamente una delle più riuscite è stata la serie AQ 130 che oggi troviamo ancora in uso su barche ormai d’epoca e risalenti a quegli anni.

L’AQ 130 è certamente è un motore che come basamento, albero motore, bielle, pistoni, testata risulta molto semplice e funzionale, mentre presenta qualche punto debole nel circuito di raffreddamento, vincolato però alla cattiva manutenzione.

Infatti, tra i tanti motori di questa serie che ho avuto modo di vedere, ho notato che tutti avevano subito problemi seri al collettore di scarico raffreddato con acqua di mare, fino alla loro compromissione totale. Questo dipende dalla mancata manutenzione alla pompa dell’acqua che, come previsto dal costruttore deve essere sempre eseguita dopo un certo numero di ore di esercizio, sostituendo la girante in neoprene, la guarnizione del coperchio, verificata la tolleranza della boccola dell’alberino della pompa, che se eccessiva deve essere sostituita insieme al suo asse di rotazione in acciaio inox. La manutenzione della pompa di mare è abbastanza semplice e basta andare su you tube in cui ci sono diversi video che documentano chiaramente come eseguirla.

pompa acqua di mare

Sistema pompa acqua di mare

Sistema raffreddamento AQ 130 Volvo Penta

1. gomito a 90° scarico gas ed acqua raffreddamento motore 2. valvola termostatica 3. alloggio rimovibile valvola termostatica 4. pompa raffreddamento ad acqua di mare 5. scambiatore acqua/olio per raffreddamento olio motore

E’ importante sottolineare che questa manutenzione, dal costo contenuto per i ricambi, va eseguita assolutamente e riguarda la pompa di raffreddamento che funziona con acqua di mare, così come previsto dal costruttore.

Inoltre, va controllata anche la valvola termostatica che si trova sulla testata come potete vedere dallo schema semplificato, della Volvo Penta, tratto da un loro libretto di manutenzione, al punto 2. Per verificare l’efficienza della valvola termostatica basta immergerla in un pentolino di acqua e portare quest’ultima alla temperatura di 54° C., controllandola con un apposito termometro e verificare che inizia ad aprirsi e gradatamente, aumentando la temperatura deve aprirsi totalmente intorno ai 70 – 80° C. Se quanto descritto viene riscontrato sulla valvola termostatica con precisione, questa può continuare ad essere utilizzata. Diversamente deve essere sostituita.

E’ importante verificare anche lo stato fisico della valvola termostatica deve apparire integro e senza segni di corrosione. Al minimo dubbio non esitare a sostituirla.

Del sistema di raffreddamento motore fa parte anche lo scambiatore di calore che serve per mantenere la temperatura dell’olio motore nei valori previsti dal costruttore, come potete vedere dal disegno sopra pubblicato al punto 5, che sia in ottimo stato e che non presenti falle che consentano all’acqua di mare di miscelarsi con l’olio motore, perché in questo caso si potrebbe compromettere seriamente il motore fino a gripparlo o peggio a fondere le bronzine di banco e biella ecc..

scambiatore raffreddamento olio motore

Scambiatore raffreddamento olio motore – 1. rubinetto apertura per pulizia monoblocco motore – 2. rubinetto apertura per radiatore dell’olio

Caratteristiche tecniche motore AQ 130 Volvo Penta

  • Potenza massima: 130 HP a 5.100 giri/min
  • Tipo di motore: 4 cilindri
  • Alesaggio: 88,9 mm
  • Corsa: 80 mm
  • Verso rotazione: orario

Velocità giri/motore per innesto e disinnesto marcia avanti e indietro

  • Massimo regime di rotazione motore per innestare la marcia avanti o indietro: 600 – 700 giri/min
  • Massimo regime di rotazione motore per disinnestare la marcia avanti o indietro: 900 – 1000 giri/min

Sistema di lubrificazione

  • Olio motore: Multigrado SAE 10W/30
  • Capacità olio coppa più filtro: 3,75 litri
  • Capacità olio coppa escluso filtro aria: 3,25 litri

Valvole

  • Gioco punterie valvole di aspirazione: 0,50 – 0,55 mm a freddo
  • Gioco punterie valvole di scarico: 0,50 – 0,55 a freddo

Nota: il massimo regime di giri del motore raggiungibile con questo propulsore è compreso tra i 4.500 – 5.100 giri/min., se correttamente dimensionata l’elica propulsiva. Per le barche più leggere con peso massimo contenuto tra i 400 e gli 800 Kg la velocità massima raggiungibile può essere 30 nodi (35 Miglia orarie) a 5.500 giri/min.

Ho visto spesso seriamente compromessi i propulsori di barche equipaggiate con questo motore per la trascuratezza dei proprietari che non avevano provveduto, come descritto, alla manutenzione scrupolosa della pompa dell’acqua e della valvola termostatica. Quindi il messaggio é: non fate i furbi su voi stessi, rischiate di pagare un prezzo molto caro per ripristinare un motore danneggiato per surriscaldamento.

Tipo di carburante

  • Benzina verde: 97 ottani

Schema elettrico motore AQ 130 VPFase elettrica motore

  • Ordine di accensione: 1 – 3 – 4 – 2
  • Spinterogeno prima istallazione: Bosch type 0231 153 012 – oggi se da cambiare sostituito da Bosch 0231 170 085
  • Messa in fase statica dello spinterogeno: 2° dopo il P.M.S.
  • Messa in fase dinamica dello spinterogeno mediante l’uso di pistola stroboscopica: 36° – 38° prima del P.M.S. a 4.000 giri/min
  • Angolo Dwell: 60°

Impianto elettrico motore

  • Voltaggio: 12V
  • Capacità minima batteria: 60Ah
  • Candele: Volvo Penta RO 088  (1 SATS/KIT 875803 (le migliori per questo motore) oppure Bosch W225T1
  • Distanza punte candela: 0,7 mm
  • Potenza alternatore: 38 A (450 W)
  • Potenza motore avviamento: 1,0 h.p.

Coppie di serraggio perni motore

  • Prigionieri testata: 9 Kgm
  • Perni cuscinetti di banco: 12,5 Kgm
  • Perni cappellotti bielle: 5,5 Kgm
  • Perni volano: 5,5 Kgm
  • Candele: 4 Kgm

Nella prossima puntata saranno pubblicate le foto di un motore AQ 130 prima e durante le fasi di restauro.

I dati tecnici riportati nel presente articolo sono stati tratti da un manuale tecnico originale della Volvo Penta in inglese e che abbiamo tradotto in italiano.

(fine prima puntata)

Articoli Barche Classiche

Lascia un commento:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.