Joseph Conrad: “Il filibustiere” – traduzione di Alberto Cavanna

Ritratto di J. Conrad -  di Alberto Cavanna

Ritratto di J. Conrad –  di Alberto Cavanna

Editore: Nutrimenti mare

Titolo originale: The Rover
Traduzione dall’inglese di Alberto Cavanna
Prima edizione luglio 2016

Prezzo euro 17,00

disegni-di-alberto-cavanna

“Galeone” – quadro di Alberto Cavanna

A G.Jean Aubry
in amicizia
dedico questo racconto sugli ultimi giorni di un
Fratello della Costa Francese

Il sonno dopo la fatica, un porto dopo mari tempestosi, la quiete dopo la guerra,la morte dopo la vita, quale grande soddisfazione
Spenser

INDICE
Il filibustiere

I ……………………………………………………13
II…………………………………………………. 21
III …………………………………………………35
IV………………………………………………….47
V…………………………………………………..59
VI …………………………………………………71
VII ……………………………………………….85
VIII……………………………………………. 119
IX ……………………………………………….137
X …………………………………………………119
XI ……………………………………………….155
XII ………………………………………………171
XIII …………………………………………….183
XIV…………………………………………….. 191
XV……………………………………………….213
XVI …………………………………………….243
L’ultimo ritorno di Alberto Cavanna 265

Il filibustiere (The Rover, in originale)

È l’ultimo romanzo scritto e pubblicato in vita da Joseph Conrad, il testamento di un autore che in poco meno di trent’anni – dal 1895, data di pubblicazione del suo esordio, “La follia di Almayer” fino al 1923. Quando “Il filibustiere” uscì in rivista e poi in volume – aveva conquistato schiere di lettori con le sue opere, in gran parte ispirate agli anni trascorsi in mare per la Marina Mercantile Britannica, specialmente in Oriente.

Qui, nel romanzo che chiude una delle più felici avventure della storia della letteratura, non siamo in Oriente ma in Europa, esattamente sulla frastagliata costa Francese ad est di Tolone, nel punto in cui la penisola di Giens si protende nel Mediterraneo verso le isole d’Hyères. Il cannoniere Peyrol che per più di cinquant’anni ha percorso gli oceani in lungo e in largo, protagonista anche di scorribande piratesche tra le file dei Fratelli della Costa, torna infine nella sua terra natale, nei luoghi che aveva dovuto abbandonare nell’infanzia e di cui conserva pochi ricordi offuscati e dolorosi. Trova rifugio in una fattoria isolata, Escampobar, che funge anche da locanda, ospite di un singolare terzetto di personaggi: una giovane dall’aria svagata e folle, la zia di quest’ultima e un uomo arcigno e scorbutico, noto per essere stato un fanatico sanguinario durante il periodo del Terrore.

È il primo decennio del nuovo secolo, il fermento rivoluzionario si è placato e la Francia, guidata da un Napoleone da poco incoronatosi imperatore, è momentaneamente sotto scacco degli inglesi, che con la loro flotta al comando dell’ammiraglio Nelson sorvegliano il Mediterraneo bloccando le navi Francesi di stanza a Tolone. Una situazione instabile, destinata a infrangersi e a esplodere in una nuova guerra. Allo stesso modo è instabile l’equilibrio che si è creato a forza, in seguito a fatti luttuosi, tra gli abitanti della locanda dove Peyrol ha fissato la sua dimora. E così il vecchio marinaio, mosso dagli eventi e dal suo spirito indomito, finirà per essere coinvolto in prima persona nelle vicende umane di Escampobar e contemporaneamente, in quelle politiche della sua patria ritrovata.

“Il filibustiere” è qui proposto nella nuova traduzione e con le illustrazioni di Alberto Cavanna, narratore legato per vocazione al mare, autore dei romanzi:

  •  “Bacicio do Tin”
  • “Da bosco e da riviera”
  • “L’uomo che non contava i giorni”
  • “Il dolore del mare”
  • “La nave delle anime perdute”
  •  “L’ultimo viaggio dell’imperatore Napoleone tra Waterloo e Sant’Elena” –  saggio storico

Joseph Conrad (1857-1924) è considerato tra i massimi scrittori di ogni tempo, autore di classici come “Cuore di tenebra”, “Lord Jim” e “La linea d’ombra”.

Di Conrad. Nutrimenti ha già pubblicato “Il selvaggio” nella traduzione di Fabrizio Pesanisi e con una prefazione di Ernesto Ferrero.

L’ultimo romanzo di Corad in una nuova traduzione d’autore. Il ritorno in patria , nella Francia Napoleonica,di un vecchio marinaio, per decenni avventuriero e corsaro nei mari del mondo. Un libro ‘Mediterraneo’, l’epitaffio di uno scrittore immortale che esibisce, anche nella sua prova estrema, il talento del grande narratore.

quadro di Alberto Cavanna - "La tartana"

quadro di Alberto Cavanna – “La tartana”

Articoli Barche Classiche

Lascia un commento:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *