restauro barca classica

Il restauro del Settimo Velo Levi “Isabella”. Il varo – 2a puntata

di Giacomo Vitale

Da settembre dello scorso anno, quando il Settimo Velo “Isabella” giunse presso il Cantiere per i restauri, sono trascorsi nove mesi di intenso lavoro e venerdì 2 luglio 2010, nel porto di Salerno, questo gioiello disegnato dalla fantastica matita di Renato “Sonny” Levi, ha ripreso il mare per le prove di collaudo.

Tutto si è svolto secondo le nostre previsioni e tranne un contagiri che ha fatto capricci, gli esiti della prova sono stati tutti positivi e la soddisfazione di tutti quelli che hanno lavorato su questa mitica barca, non stava nella loro pelle…

Mi vengono in mente le diverse visite fatte dal nuovo ed appassionato armatore di questa unità, per seguire da vicino tutte le fasi di lavorazione ed avere il suo consenso per quelle scelte che sono riservate ai proprietari di queste unità per i tessuti delle tappezzerie interne ed esterne, tendalini, prendendo le opportune decisioni preventive sul proseguimento e l’organizzazione del lavoro.

Le foto di seguito pubblicate rendono bene l’idea del lavoro eseguito con passione e maestria.

Settimo Velo Isabella ricostruzione del ponte in teak Settimo Velo Isaella - dettaglio ponte a prua Settimo velo Isabella - finestrini smontati

carteggiatura portelli e porte Carteggiatura porte in mogano prima della verniciatura Parti dell'arredamento interno da categgiare e trattare

Particolae del quadro elettrico di comando Carteggiatura posto di comando posto di comando in fase di ultimazione

Quadro comandi e controllo motori I motori revisionati e rimontati Vano motori ultimato

Piedi poppieri revisionati e rimontati Montaggio nuovo parabrezza cabina di prua Ponte di prua

passo d'uomo a prua Corridoio ponte a dritta Opera morta - pitturazione definitiva

Vista a sinista opera morta di prua finta Vista opera morta lato sin. da poppa parti dell'armamento aggiustate e nichelate

Parti armamento michelate Ultime fasi di lavorazione Specchio di poppa portato a legno e vernicato

Musone e protezione di prua uscita d'aria adritta di poppa con scritte originali nichelate Presa d'aria vano motori adritta di poppa

Vano a chiusura stagna alloggio batterie posto di comando verniciato ed in fase di ultimazionePosto passeggero a dritta verniciato ed in fase di ultimazione

Vano serbatoi ed impianto protezione elettrogalvanica Valvola uscita serbatoi e impianto protezione elettrogalvanica Posizionamento caricabatterie

caricabatterie VHF e quadro elettrico generale vano wc Carabottino vano wc

accesso cabina di prua Armadio - cucinino e lavello mobile cucinino lavelloPaiolo cabina di prua

Paiolo cabina principale Ultimazione montaggio ponte e struttura parabrezza Porta e tanguccio ingresso cabina ultimate 

Settimo Velo Isabella varo Settimo Velo Isabella varo 2 Settimo Velo Isabella varo 1

Ci complimentiamo con l’armatore di questa unità che si è affidato a noi seguendo con fiducia le nostre indicazioni, permettendoci di eseguire un restauro a regola d’arte, come sempre si deve in questi casi, specialmente se si hanno tra le mani autentiche rarità come il Settimo Velo.

Gli auguriamo bellissime crociere con una barca che, ovunque navigherà, susciterà interesse ed ammirazione da parte di appassionati, esperti o semplici curiosi per il fascino unico al mondo di un gioiello firmato “Sonny” Levi.

Settimo Velo Isabella è iscritta al n. 029 “barche da diporto” del “Registro Storico delle Carene Levi”

Articoli Barche Classiche

Lascia un commento:

5 commenti
  1. Giacomo Vitale
    Giacomo Vitale dice:

    Gentile Roberto,

    il costo di una operazione del genere varia dai 35 – 45.000 € oltre il valore della barca al momento dell’inizio restauri.
    Esempio: se la barca è stata pagata 30.000 e al momento dell’acquisto e ne sono stati spesi 45.000 per tutte le opere di restauro, come descritto nell’articolo di riferimento, l’ammontare totale di tutta l’operazione è di 75.000 € che è il giusto valore di questa unità in condizoni eccellenti di esercizio.

    Grazie per la domanda che è importante per capire come investire i propri soldi…
    Nei prossimi giorni Altomareblu, pubblicherà un articolo di Antonio Soccol su come investire i propri soldi acquistando una barca storica, invece che metterli in banca…
    Continua a seguirci, poiché l’argomento è interessante…

    Saluti,
    Giacomo Vitale

  2. Roberto Rossi
    Roberto Rossi dice:

    Veramente un lavoro certosino,

    è posibile dare una idea di cosa sia costato? Lo chiedo per progetti futuri… grazie.

    Roberto Rossi

  3. Giacomo Vitale
    Giacomo Vitale dice:

    Caro Paolo,
    è da un po’ che non ci sentiamo è vero, ma è sempre un grande piacere constatare che ci segui fedelmente, con la passione e l’interesse di sempre.

    Per il posizionamento dei parabordi, purtroppo nel settimo Velo, non c’é il vano a poppa, come lo ha la Speranzella.

    Grazie per i graditi apprezzamenti che rivolgi a tutti gli artefici del restauro del un Settimo Velo Isabella.

    La prossima settimana il “Settimo Velo Isabella” sarà in acqua sul Lago di Como” e se vorrai e potrai andarla a vedere, ti comunicherò l’indirizzo…

    Grazie!
    Un caro saluto.
    Giacomo

  4. Paolo
    Paolo dice:

    Ottimo lavoro eseguito in modo filologico nel rispetto dell’originale, complimenti all’armatore, a Giacomo e al cantiere.

    Non mi piacciono i parabordi sistemati a prua.

    Paolo

Trackbacks & Pingbacks

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Fornisci il tuo contributo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.