L’ottico di Lampedusa di Emma Jane Kirby – Salani Editore

Non solo Fuocoammare

Nonostante siano trascorsi qualche anno, ho ancora davanti agli occhi l’immagine di una donna, il Sindaco di Lampedusa che, sulla prua di un grosso gommone della Guardia Costiera di ritorno da una missione di salvataggio e recupero delle salme, sta piangendo. Di un pianto disperato, senza ritegno, di fronte a una tragedia in cui si è trovata immersa e i cui effetti sono destinati a lasciare il segno, per sempre.

È la stessa tragedia in cui un gruppo di amici si trova catapultato, loro malgrado, durante una battuta di pesca, il 3 ottobre 2013, persone che fino a quel momento erano molto lontane dal pensare a quello che stava succedendo e che purtroppo continuava a succedere a pochi passi da loro, in un’isola lunga solo 10 km.

Carmine e la sua barca da pesca, il Galata, ne salvano 47, ma per altre 368 non ci fu scampo. Tragedia quasi replicata l’11 ottobre dello stesso anno con 268 vittime accertate, dovute in massima parte al rimpallo di competenza fra Malta e l’Italia.

Emma Jane Kirby

Leggete questo libro, opera prima di una giornalista inglese della BBC, Emma Jane Kirby e non abbiate paura di lasciarvi travolgere dall’emozione, al pari di quel sommozzatore che, in disparte, si dispera raccontando di come, afferrata la mano di una donna che era nascosta nella stiva, sia uscita una catena umana di cadaveri, che si tenevano per mano per farsi coraggio, tra cui quella di una ragazza, con un bambino con ancora il cordone ombelicale attaccato.

  • L’ottico di Lampedusa:  € 15,00
  • Pagine: 195
  • Editore: Salani

 

Articoli Correlati

Lascia un commento:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *